Cronaca

La giunta Consales liquida anche l'equipe del Pug. In vista scontro giudiziario

Si estende il potenziale fronte del contenzioso, per ora penale, tra il capo dell'equipe del Piano urbanistico generale messo alla porta dall'amministrazione Consales, il professor Giorgio Goggi, e il Comune di Brindisi. Oggi la giunta comunale ha deciso di risolvere anche formalmente il contratto con il Raggruppamento temporaneo di professionisti costituito da Goggi

BRINDISI - Si estende il potenziale fronte del contenzioso, per ora penale, tra il capo dell'equipe del Piano urbanistico generale messo alla porta dall'amministrazione Consales, il professor Giorgio Goggi, e il Comune di Brindisi. Goggi ha denunciato per primo alla procura di Brindisi il caso, fornendo materiale per le indagini, poi ha fatto lo stesso il sindaco Mimmo Consales nei confronti dell'urbanista milanese. Oggi la giunta comunale ha deciso di risolvere anche formalmente il contratto con il Raggruppamento temporaneo di professionisti costituito da Goggi, composto dal prof. Alessandro Chiusoli, dal dott. Teodoro Pomes, dall’architetto Maria Mancarella e dall’architetto Andrea Calderari, ma non solo.

Con lo stesso atto, che certamente sarà impugnato oppure oggetto di altre iniziative giudiziarie in risposta, l'amministrazione ha deciso di escludere lo stesso raggruppamento dalla partecipazione a future gare indette dal Comune di Brindisi, di incassare la cauzione definitiva presentata dal raggruppamento a garanzia della regolare esecuzione dell’incarico, e "di segnalare il raggruppamento e i singoli professionisti che lo compongono all’Autorità Nazionale Anticorruzione, di demandare al Settore Urbanistica l’istruttoria puntuale per la verifica della corrispondenza degli elaborati trasmessi quale “parte strutturale”, con riferimento sia alla normativa regionale in materia e sia con riferimento agli atti di indirizzo espressi dall’amministrazione comunale".

Giorgio GoggiQuindi la giunta ha incaricato, ai fini del completamento del Pug, il dirigente di settore "ad individuare entro venti giorni uno o più esperti urbanisti di chiara fama nazionale cui affidare l’incarico di supporto e di coordinamento dell’Ufficio di Piano". La relazione è stata sottoscritta dal dirigente del Settore Urbanistica, Fabio Lacinio, e dal dirigente del Settore Affari Legali, Francesco Trane. “Abbiamo concesso una lunga serie di opportunità al prof. Goggi per mettersi in regola e consegnarci la documentazione del Pug, ma tutti i tentativi sono stati vani. A ciò si aggiungano comportamenti ingiustificabili, peraltro oggetto di ulteriori nostre iniziative, anche di carattere giudiziario. Da qui la decisione di risolvere il contratto e di procedere speditamente con la scelta di un esperto di fama nazionale per completare il documento di pianificazione urbanistica”.

Come già detto, c'è anche la versione del capo dell'equipe del Piano, che una volta estromesso non perse tempo a rivolgersi alla magistratura inquirente. Goggi ha sempre sottolineato che lo sviluppo del Pug è stato ostacolato dalla mancata risposta degli uffici comunali alle richieste di elementi tecnici aggiornati. Una vicenda che a questo punto può essere chiarita solo dalla procura di Brindisi, che dovrebbe aver già da tempo avviato le indagini, trattandosi di uno snodo di vitale importante per lo sviluppo della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta Consales liquida anche l'equipe del Pug. In vista scontro giudiziario

BrindisiReport è in caricamento