Cronaca

Festa patronale, taglio delle spese: al comitato 4mila euro. Il programma

Ma il Comune pagherà anche il corteo storico di Federico II, per il quale è stato riconosciuto un contributo pari a 18mila euro, e il concerto del fratello di Pino Daniele, con costo previsto di 6.100 euro, soolo a rendicontazione avvenuta

BRINDISI – La tradizione resta, alimentata dalla devozione per i patroni custodi delle chiavi della città, ma la spesa per la festa in onore dei santi Teodoro e Lorenzo è stata tagliata: quattromila euro appena dal Comune al comitato che si occupa dell’organizzazione dei sette giorni in cui Brindisi riscopre la magia della processione nel porto interno.

L’amministrazione cittadina, quest’anno, per la versione 2015, della festa patronale, di più non ha potuto fare, complice le condizioni di salute del bilancio, zoppicante dopo lo sforamento del patto di stabilità. Anche perché nel calendario dei sette giorni, sono stati inseriti due eventi: il corteo storico di Federico II, per il quale è stato riconosciuto un contributo pari a 18mila euro, e il concerto del fratello di Pino Daniele, con costo previsto di 6.100 euro. Somme che il Comune pagherà solo a rendicontazione ottenuta e che ha attinto dal capitolo inizialmente previsto per la festa.

Ridotto, se non proprio annullato, lo spazio di manovra del comitato, ancora nelle mani di don Adriano Miglietta, il parroco della Cattedrale, che nonostante le difficoltà legate al clima di austerity ha presentato il programma per non deludere i fedeli, puntando sugli addobbi per il tosello all’incrocio dei corsi e per quello dinanzi al Duomo, per i quali le previsioni di spesa sono pari a 500 e 650 euro.

Gli altri costi sono legati alle affissioni, per 150 euro, al raduno San Teodoro, per 500 euro, al corteo di auto storiche, per 150, e infine alla Siae, per 200 euro. La sommatoria arriva a quattromila euro. Cinque volte di meno rispetto a quanto il Comune ha riconosciuto al Comitato sino al 2013.

s.teodoro 2A dare il via alla festa sarà la processione di San Lorenzo, in programma per sabato 28 agosto, alle 20,30, dalla chiesa Santa Maria degli Angeli: il corteo percorrerà via san Lorenzo da Brindisi, corso Umberto I, piazza della Vittoria, via Santi, via Casimiro, via Duomo e la Cattedrale. Domenica è previsto il raduno dei carri agricoli, dalle 8 alle 13, nel parcheggio antistante il palazzetto dello sport Nuova Idea, mentre nel pomeriggio, con inizio alle 18, la sfilata dei carri trainati dai cavalli, da via Togliatti, all’altezza dell’istituto Morvillo-Falcone, lungo viale Aldo Moro, il cavalcavia De Gasperi, corso Roma, via Alfredo Cappellini, piazza Cairoli, corso Umberto I, piazza della Vittoria e corso Garibaldi.

Il 2 settembre è prevista l’installazione del tosello in piazza del Popolo, all’altezza dell’incrocio tra i corsi, il 4 settembre veglia di preghiera in piazza Duomo alle 19,30 (sino alle 21 sia la piazza che via Tarantini saranno chiuse al traffico), a seguire – alle 20,30 - la processione della statua equestre che rappresenta San Teodoro, da piazza Duomo, in via Casimiro, piazza Matteotti per il saluto del sindaco e della giunta, piazza Sedile, piazza della Vittoria, piazza del Popolo (divieto di sosta in piazza Matteotti). Al termine, accensione in musica delle luminarie, curate dalla ditta De Cagna, una delle vincitrici del premio della città di Scorrano, nota per la gara fra le luminarie. Il tutto con la benedizione di don Adriano.

Sabato 5 settembre, alle 10, in piazza Duomo auto d’epoca in mostra e corteo alle 12 in via Montenegro, via de’ Leo, via de’ Vavotici, largo Guglielmo da Brindisi, via Sant’Aloy, via dei Mille, via de’ Carpentieri, via Bastioni San Giacomo, via Bastioni Carlo V, via Nazario Sauro, corso Roma, corso Garibaldi, piazza Vittorio Emanuele II, via Filomeno Consiglio, piazza Sedile, via Santi, via Casimiro, via Duomo e piazza Duomo.

In serata (sabato 5), alle 19, processione in mare e sbarco dei simulacri e delle reliquie dei santi patroni, nei pressi della Capitaneria di porto, con il saluto del primo cittadino, il messaggio alla città del vescovo e a seguire la processione in Centro sino ad arrivare in Cattedrale. Quindi, lo spettacolo dei fuochi pirotecnici firmati della ditta Sweet sweet in love, di Enrico Carbonara. Per le giostre, appuntamento in via Spalato, bancarelle da piazzale Lenio Flacco sino a corso Garibaldi, su un lato, mentre l’altro sarà libero per i pedoni. Duecento gli spazi previsti.

s.teodoro 10Il giorno successivo, alle 8,30, via libera alla gara podistica da piazza Duomo, alle 18 appuntamento con la XX edizione del Palio dell’arca e gli schifarieddi in partenza dalla banchina di piazza Vittorio Emanuele. A chiudere gli appuntamenti religiosi, la processione di lunedì 7 settembre, alle 19,30 dalla Cattedrale.

Ad integrazione del programma tradizionale, il Comune ha inserito la “rievocazione culturale, già edita dal Comitato Filia Solis nelle celebrazione del 2014, poiché offre la possibilità di rivivere il periodo durante il quale arrivarono in città le reliquie di San Teodoro d’Amasea”.

L’evento durerà tre giorni: il 4 settembre, corteo storico con inizio alle 20, in piazza Duomo, mentre nella vicina piazza Santa Teresa sarà allestito un accampamento medioevale e nell’interno del Museo provinciale un borgo. Dal 4 e sino al 6 settembre la zona di Palazzo Montenegro ospiterà banchetti rievocativi, infine l’ultimo giorno presso il museo, conferenza con storici e giornalisti per la presentazione del libro Federico II e le nozze tra Oriente e Occidente, al termine degustazione di antichi sapori e rievocazione del banchetto nuziale dell’imperatore.

Il 6 settembre, a conclusione, della festa, è previsto il concerto della formazione “Vibrazioni musicali” che ospita – tra gli altri -  Nello Daniele, fratello di Pino Daniele, scomparso prematuramente, “per un gemellaggio tra la Puglia e la città di Napoli”. La conferenza stampa di presentazione è attesa a giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa patronale, taglio delle spese: al comitato 4mila euro. Il programma

BrindisiReport è in caricamento