menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi straordinari di pulizia e telecamere: impegno del sindaco

Varato il programma per il decoro urbano, incluse le deiezioni canine. Ma perchè non funzionano invece gli interventi ordinari?

BRINDISI - Da lunedì 24 settembre sarà avviato un programma di pulizia straordinaria in tutti i quartieri di Brindisi e sarà svolto in sinergia da Multiservizi ed Ecotecnica. Questo pomeriggio il sindaco Riccardo Rossi, l’assessore alle Politiche ambientali Roberta Lopalco, l’amministratore di Multiservizi Giovanni Palasciano e il direttore generale di Ecotecnica Federico Zilli hanno spiegato ai giornalisti il programma e gli obiettivi di questo impegno a costo zero.

Nel paniere degli interventi, anche venti videocamere-trappola contro l’abbandono dei rifiuti e la lotta alla mancata raccolta delle deiezioni dei cani da parte dei proprietari. Nel dettaglio l’attività straordinaria interesserà i quartieri Paradiso-Minnuta dal 24 settembre al 6 ottobre, Casale dal 24 al 29 settembre, Sant’Elia dal 24 settembre al 13 ottobre, Commenda-Santa Chiara all’1 al 13 ottobre, Cappuccini all’1 al 13 ottobre, Perrino-Villaggio San Pietro dal 24 al 29 settembre, La Rosa dal 24 al 29 settembre, Tuturano all’8 al 13 ottobre, Centro dal 24 settembre al 13 ottobre.

Si parla tuttavia di interventi straordinari, ma bisogna anche capire – e su questo nulla è stato detto ancora – perché non si riesce a garantire il decoro urbano con gli interventi ordinari, cioè quelli demandati soprattutto a Multiservizi. Chi segue il dibattito sul web sa benissimo che i cittadini si interrogano sull’efficienza della società in house controllata al 100 per cento dal Comune.

Ad una precisa domanda, l’amministratore Palasciano ha detto che l’assenteismo (dettato da varie ragioni come malattie e legge 104), nell’ultimo anno è calato del 30 per cento. Ma rispetto a quale percentuale dello scorso anno? Qual è il dato assoluto delle assenze dal lavoro attuale e del 2017 nella Bms? Quanti sono gli addetti incaricati della manutenzione del verde e della rimozione delle erbe infestanti? Oppure il problema dell’insoddisfacente intervento ordinario è solo un problema organizzativo?

Su questo sarebbe opportuno che il sindaco o l’assessore informassero i cittadini, dato che il Comune è intervenuto più volte in soccorso della municipalizzata con risorse di bilancio altrimenti impiegabili, e visto che si parla oggi di ricorso ad unità aggiuntive in supporto.

“Sfalcio, stradinaggio e contestuale raccolta del materiale garantiranno maggior decoro - spiega il sindaco Riccardo Rossi - ma accanto all’attività in programma stiamo programmando anche altro. Grazie al reddito di dignità, ad esempio, a breve avremo 20 persone che, per l’inserimento lavorativo previsto, andranno a coadiuvare la manutenzione di verde e segnaletica stradale. Ma siamo impegnati anche sul fronte del controllo perché, grazie all’utilizzo della videosorveglianza, potremo monitorare i siti in cui quotidianamente viene abbandonato materiale indifferenziato che incide negativamente sulle percentuali di raccolta differenziata”.

Con il servizio porta a porta la città raggiunge percentuali di raccolta differenziata che si aggirano intorno al 60-65% ma, conteggiando le 300 tonnellate mensili di indifferenziato (pari alla produzione di spazzatura di 8mila persone), la percentuale scende al 50%.

“Noi stiamo facendo la nostra parte - precisa l’assessore alle Politiche ambientali Roberta Lopalco - e chiediamo anche ai cittadini di collaborare. Per questo abbiamo deciso di lavorare con la massima trasparenza, infatti sul sito del Comune di Brindisi è già stato pubblicato il calendario delle attività di Ecotecnica come ad esempio il lavaggio dei carrellati nei condomini e a breve ci sarà anche quello con i lavaggi delle strade con basole, come previsto da capitolato”.

“L’amministrazione ha garantito inoltre l’istallazione di cestini per le deiezioni canine, la cui ubicazione è già disponibile sul sito web del Comune e sarà presto integrato con le ulteriori segnalazioni arrivate dai cittadini a partire dal quartiere La Rosa. Parallelamente con l’aiuto della polizia locale ci sarà anche un’azione di controllo mirata a sanzionare chi non rispetta le regole”, ha assicurato l’assessore Roberta Lopalco.

Come hanno sottolineato Palasciano e Zilli, le squadre di lavoratori di Multiservizi ed Ecotecnica lavoreranno in maniera contestuale affinché anche il materiale sfalciato sia immediatamente raccolto dalle strade. Inoltre l’amministrazione si è impegnata ad incontrare le associazioni di categoria, con particolare riferimento a commercianti ed artigiani, e gli amministratori di condominio per sensibilizzarli ulteriormente sul tema e collaborare al mantenimento del decoro della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento