menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gommone con la marijuana sequestrati al largo di Mola di Bari

Il gommone con la marijuana sequestrati al largo di Mola di Bari

Ancora un maxi-sequestro di marijuana in mare: arrestati tre scafisti albanesi

Sale ad oltre 10 tonnellate il quantitativo di marijuana sequestrata in mare dalla Guardia di Finanza in Puglia, nel 2016, dato che aiuta a comprendere le dimensioni del traffico di stupefacenti alimentato dalle mafie albanesi tra le zone di Durazzo e Valona e le comprese tra Bari e Santa Maria di Leuca

Sale ad oltre 10 tonnellate il quantitativo di marijuana sequestrata in mare dalla Guardia di Finanza in Puglia, nel 2016, dato che aiuta a comprendere le dimensioni del traffico di stupefacenti alimentato dalle mafie albanesi tra le zone di Durazzo e Valona e le comprese tra Bari e Santa Maria di Leuca. L’ultima operazione, con il sequestro di circa 1.500 chili di marijuana, risale a questa settimana, ed è scattata quando la polizia albanese, attraverso il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo, ha segnalato la presenza di un natante sospetto che si dirigeva verso il litorale della nostra regione.

gommone con la droga sequestrata 2-2-2

Sul bersaglio in veloce spostamento si sono dirette le unità del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, e le unità del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto, specializzato in operazioni a largo raggio nonché Centro di coordinamento locale per l’operazione “Triton” dell’Agenzia Europea Frontex. Le motovedette, secondo piani più che sperimentati, si disponevano nelle zone di mare attraversate dalle rotte dei trafficanti, e riuscivano a localizzare al largo di Mola di Bari, verso sera, un potente gommone lungo circa 10 metri, con due motori fuoribordo da 350 cavalli ciascuno, con a bordo tre scafisti albanesi, e oltre una tonnellata e mezza di marijuana, confezionata in 78 colli di varie dimensioni.

gommone con la droga sequestrata 3-2

Le vedette delle Fiamme Gialle, intercettato il bersaglio, dopo un inseguimento a forte velocità, bloccavano la corsa del mezzo fuggitivo e lo abbordavano. I tre albanesi, di 34, 26 e 42 anni d’età, venivano arrestati non solo per il reato di introduzione in territorio italiano di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente, ma anche per detenzione e importazione illegale di arma da fuoco: nel corso dell’operazione veniva infatti rinvenuto sul gommone un revolver Smith & Wesson calibro 38 speciale con 5 cartucce. Il valore di mercato della marijuana sequestrata  è di oltre 15 milioni di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento