menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bene che ti voglio fa tappa nel distaccamento dell'Aeronautica militare

Campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi per la realizzazione di un centro di riabilitazione per bambini e ragazzi nel Brindisino

BRINDISI  - Ha fatto tappa presso il distaccamento dell'Aeronautica militare brindisino, la campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi  in favore dell’associazione di Brindisi “IL Bene che Ti Voglio” per la realizzazione di un centro di riabilitazione per bambini e ragazzi di Brindisi e provincia.

Foto1-13-4

Per parlare del progetto sono intervenute per l’associazione Il Bene che ti Voglio, Rosella Dematteis, sostenitrice e promotrice della campagna nazionale di raccolta fondi “Sporcatevi Le Mani” e  Anna Carrieri e Monica Contessa. L’incontro, che si prefiggeva l’obiettivo di far conoscere a quante più persone possibile tutte le difficoltà che incontrano i bambini affetti dalla sindrome dello spettro autistico e i loro familiari, ha rappresento un momento di condivisione con il personale del reparto brindisino.

La campagna Sporcatevi le Mani vuole essere una risposta concreta alle necessità di molteplici famiglie, che grazie alle donazioni, possono così far accedere i propri figli a progetti che migliorano sensibilmente la prognosi e le prospettive di inserimento sociale, contribuendo a realizzare una vera e propria inclusione sociale.

Foto5-8

Al termine dell’incontro, dopo aver ringraziato l’Aeronautica Militare e il comandante del distaccamento, colonnello Gioacchino Cassarà, per aver concesso la possibilità di presentare l’attività dell’Associazione,  Rosella Dematteis ha dichiarato: ”Sono convinta che insieme, mettendo un mattoncino ciascuno, riusciremo a costruire qualcosa di straordinario che possa garantire alle famiglie il raggiungimento di un obiettivo importante. Prendere l'impegno di rinunciare ad alcuni piccoli piaceri per un mese significa offrire il pane quotidiano a chi ne ha bisogno e avere nel cuore un po’ più di felicità.   Consapevoli che il percorso sarà lungo e pieno di difficoltà, siamo certi che aumentando il coinvolgimento con eventi di questo tipo, il nostro obiettivo sarà sempre più vicino”.

Il comandante del distaccamento aeroportuale, colonnello Gioacchino Cassarà, a margine dell’incontro ha voluto sottolineare l’importanza di questa iniziativa, confermando, come da anni avviene, la piena disponibilità del reparto messapico a continuare ad offrire la solidarietà delle donne e degli uomini del Distaccamento in tutti i settori qui settori impegnati ad aiutare le persone meno fortunate e chi soffrono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento