rotate-mobile
Cronaca

Il comandante vi saluta e vi lascia a terra. Con 15 minuti di anticipo

BRINDISI - Nuova disavventura targata Ryanair all’aeroporto di Brindisi. Dodici passeggeri, in partenza con il Brindisi - Bologna delle 16 e 10, lunedì scorso sono rimasti a terra a causa del decollo anticipato del volo, quindici minuti prima del previsto. I passeggeri, muniti di biglietti, erano arrivati in aeroporto tre quarti d’ora prima della partenza, ma sono stati bloccati dalle procedure di controllo dei bagagli e la pesa degli stessi. Le hostess della compagnia low cost pare che abbiano fatto assai scrupolosamente il loro lavoro, pesando i bagagli con cura, calcolando la differenza di prezzo per le valigie over quota stabilita, con tutto quel che ne è conseguito in termini di ritardi per l’arrivo dei passeggeri al gate.

BRINDISI - Nuova disavventura targata Ryanair all'aeroporto di Brindisi. Dodici passeggeri, in partenza con il Brindisi - Bologna delle 16 e 10, lunedì scorso sono rimasti a terra a causa del decollo anticipato del volo, quindici minuti prima del previsto. I passeggeri, muniti di biglietti, erano arrivati in aeroporto tre quarti d'ora prima della partenza, ma sono stati bloccati dalle procedure di controllo dei bagagli e la pesa degli stessi. Le hostess della compagnia low cost pare che abbiano fatto assai scrupolosamente il loro lavoro, pesando i bagagli con cura, calcolando la differenza di prezzo per le valigie over quota stabilita, con tutto quel che ne è conseguito in termini di ritardi per l'arrivo dei passeggeri al gate.

Quando i dodici sono finalmente arrivati a quasi-destinazione, a un passo dall'imbarco, si sono trovati di fronte alle porte sbarrate. Il personale della compagnia ha spiegato che l'aereo doveva decollare in anticipo per decisione del comandante. Procedura contemplata dal regolamento, pare abbia spiegato Aeroporti italiani, che prevede l'arrivo dei passeggeri al gate con trenta minuti d'anticipo. Chi non c'è, anche se il ritardo è del tutto indipendente dai passeggeri stessi, rimane a terra. Tutto previsto insomma, nero su bianco, tranne che per i passeggeri stessi che hanno chiesto a gran voce di imbarcarsi sul volo successivo, in partenza per Verona, pronti ad affrontare il disagio di rimediare un mezzo di fortuna per coprire la distanza dalla città veneta al capoluogo emiliano.

Tutto possibile, a patto di pagare nuovamente il costo del biglietto, pari a 130 euro circa. E' la strada che qualcuno, vincendo il disappunto - per dirla cortese - e la contrarietà, ha percorso. Qualcun altro invece ha preferito prendere il primo treno utile fino a Bologna, c'è chi invece ha preferito tornare indietro, rimandando la partenza e riservandosi di contattare il proprio legale sulla questione per decidere il da farsi. La terza opzione è quella scelta, fra gli altri, a Valeria Tancredi, cronista de L'Unità originaria di Taranto: "E' uno scandalo", commenta la giornalista, "siamo tutti arrivati in perfetto orario, salvo poi essere bloccati dalla hostess per la pesa e contro pesa dei bagagli. Ho pagato anche il biglietto per il peso in surplus del bagaglio, dai terminali sarebbe dovuto risultare che c'era gente in attesa di imbarcarsi, ma nessuno ha voluto sentire ragioni".

Non è certo la prima disavventura che capita ai passeggeri Ryanair. Il 14 aprile dello scorso anno circa duecento passeggeri salirono sull'aereo della compagnia low cost in volo per Pisa delle 8 e 40. A dieci minuti dall'imbarco, dall'altoparlante una voce pregò presenti di lasciare il mezzo che non poteva più decollare a causa di un guasto tecnico, comunicazione trasmessa dalla viva voce del capitano, ribadita dalle hostess. I passeggeri scesero, e dopo dieci minuti esatti, dietro le vetrate dell'aeroporto videro altre persone imbarcarsi sullo stesso identico aereo e decollare in direzione Bruxelles. Solo diverse ore dopo, tramite Aeroporti di Puglia, la compagnia fece sapere che c'era stato un difetto di comunicazione e che - niente guasto - gli equipaggi avevano semplicemente imbarcato i passeggeri sbagliati. Scattò la denuncia, e i passeggeri sono ancora in attesa delle decisioni affidate alla magistratura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante vi saluta e vi lascia a terra. Con 15 minuti di anticipo

BrindisiReport è in caricamento