menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Caliò (foto httpaltoadige.gelocal.it)

Antonio Caliò (foto httpaltoadige.gelocal.it)

Il commissario capo Antonio Caliò è il nuovo dirigente della Digos di Brindisi

Il neo dirigente ha preso il posto del vicequestore Antonio Bocelli, andato a dirigere la Digos dell'Aquila dopo aver prestato servizio a Brindisi per 14 mesi

BRINDISI – Il commissario capo Antonio Caliò dallo scorso 9 gennaio è il nuovo dirigente della Digos di Brindisi. Il suo predecessore, il vicequestore Antonio Bocelli, approdato a Brindisi nell’ottobre del 2015, è andato invece a dirigere la Digos dell'Aquila.

E’ stato il questore Maurizio Masciopinto ad annunciare il passaggio di consegne, nel corso di una conferenza stampa convocata stamani per divulgare i dati riguardanti il calo di reati predatori registrato nel periodo delle festività natalizie.

Nato 32 anni fa a Cariati (Cosenza), Caliò si è laureato in giurisprudenza presso l’università degli studi di Pisa nel 2008. Ha svolto le funzioni di vice procuratore onorario presso la Procura di Livorno dal 2009 al 2010, successivamente ha frequentato il nono corso Allievi Ufficiali in ferma prefissata della Marina militare presso le Capitanerie di Porto. È abilitato alla professione forense, visto che ha conseguito il titolo di avvocato nel 2013.

Nel gennaio del 2014 Caliò è stato trasferito presso la questura di Bolzano, dove in un primo momento è entrato fra i ranghi della divisione Anticrimine, occupandosi soprattutto di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, stalking e violenza su minori, per poi assumere le redini della Sezione volanti, ruolo ricoperto fino a pochi giorni fa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento