menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune aderisce alla campagna di promozione per la donazione organi

Il Comune di Brindisi ha ufficializzato questa mattina la sua adesione a “Una scelta in Comune” campagna di promozione per la donazione di organi, tessuti e cellule, frutto di un accordo di collaborazione tra Anci e Cnt

BRINDISI - Il Comune di Brindisi ha ufficializzato questa mattina la sua adesione a “Una scelta in Comune” campagna di promozione per la donazione di organi, tessuti e cellule, frutto di un accordo di collaborazione tra Anci e Cnt (Centro Nazionale Trapianti) su sollecitazione del Ministero per la Salute, di concerto e in sintonia con la mission dell' Aido-  Associazione Italiana per Donazione di Organi, Tessuti e Cellule.

La sottoscrizione dell’impegno comunale è stata confermata dalla sindaca Angela Carluccio nel corso di una conferenza stampa svoltasi alla presenza della Responsabile Territoriale del Centro Trapianti  Regione Puglia, Grazia Bellanova, del responsabile Ufficio Comunicazione Aido - Gruppo Comunale “Marco Bungaro” di Brindisi, il giornalista Nico Lorusso e dei vertici dello stesso Gruppo Comunale, la Presidente Teodora Piliego e la vice-Presidente Concetta Marra.

Il progetto attivato prevede la possibilità per i cittadini di comunicare al Centro Nazionale Trapianti, il proprio assenso o diniego alla donazione di organi, tessuti e cellule anche tramite l’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza, al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità o semplicemente sottoscrivendo la propria dichiarazione di volontà sulla donazione che, sarà poi registrata e comunicata al  SIT -  Sistema Informativo Trapianti, per essere inserita  nella lista delle dichiarazioni di volontà.

A partire da oggi il personale dell’ufficio anagrafe del Comune di Brindisi avvierà le pratiche necessarie all’attivazione del progetto che sarà automatizzato.
 
È opportuno sottolineare come, per la città ed il Comune di Brindisi, il progetto “Una scelta in comune”, sia stato pionieristicamente anticipato dal nuovo direttivo del Gruppo Comunale Aido già il 18 febbraio 2013 che, all'interno delle numerose attività di informazione svolte sul territorio, aveva effettuato una prima richiesta alla precedente Amministrazione Comunale ovvero la sottoscrizione di un Protocollo d'Intesa dal titolo “Il consenso all'Anagrafe”.  Dopo varie sollecitazioni, solo il  14 gennaio 2014, l'amministrazione comunale approvava l'attivazione dell'Info-Point. A partire da quella data fino al 30 giugno 2015, il Gruppo Comunale raccolse ben 186 adesioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento