Cronaca

Città europea dello sport, Comune condannato a pagare la Lega Volley

Ordinanza del Tribunale di Brindisi su ricorso della Fipav: 20mila euro, a titolo di contributi per lo svolgimento della Supercoppa 2014, più spese legali 1.433

BRINDISI – Anche la Supercoppa Pallavolo organizzata dal Comune di Brindisi come città europea dello sport è finita in Tribunale. Motivo: l’Amministrazione non ha versato alla Lega Volley serie A il contributo previsto, pari a ventimila euro.

Il giudice (civile) ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato della Federazione italiana di Pallavolo, rivendicando la mancata liquidazione da parte dell’Ente pubblico. E ha ordinato con ordinanza il pagamento della somma, con l’aggiunta delle spese legali quantificate in 1.433 euro e degli interessi, con il risultato che l’importo è arrivato a 26.323 euro e 46 centesimi.

Il provvedimento del Tribunale di Brindisi è stato notificato a Palazzo di città lo scorso 15 dicembre, il via libera al versamento risale a qualche giorno addietro con determina firmata dal dirigente del settore Sport. Nulla però è stato spiegato sul perché nel 2014, in occasione della Supercoppa di volley, non venne versato il contributo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città europea dello sport, Comune condannato a pagare la Lega Volley
BrindisiReport è in caricamento