menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una recente protesta dei lavoratori della Santa Teresa

Una recente protesta dei lavoratori della Santa Teresa

Crisi Santa Teresa Spa: proroga licenziamenti sino a metà febbraio

a Provincia prende tempo, in attesa di indicazioni dalla nuova legge di stabilità e dal tavolo tecnico regionale appositamente istituito per affrontare le prospettive della società in house Santa Teresa. Ma il tempi sono ristrettissimi

BRINDISI - La Provincia prende tempo, in attesa di indicazioni dalla nuova legge di stabilità e dal tavolo tecnico regionale appositamente istituito per affrontare le prospettive della società in house Santa Teresa. Ma il tempi sono ristrettissimi, anche per i 38 licenziamenti annunciati. Lo ha deciso stamani il consiglio provinciale che "riunitosi in data odierna in seconda convocazione, ha approvato all’unanimità la proroga degli affidamenti alla Santa Teresa Spa, società in house della Provincia, fino al 15 febbraio 2016, in attesa di ulteriori indicazioni che possano provenire dalla Legge di Stabilità e dal tavolo tecnico regionale, che sarà attivo dal 7 gennaio 2016. Con tale decisione, anche i 38 lavoratori in procinto di essere licenziati dall'1gennaio 2016 vedranno prorogate le loro attività lavorative fino al 15 febbraio". I lavoratori della multiservizi provinciale nei giorni scorsi avevano inscenato una protesta occupando aula consiliare e tetto di Palazzo De Leo, in attesa di precisi impegni ad affrontare la loro emergenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento