rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Il mini arsenale nel muro a secco

VILLA CASTELLI – Armi, munizioni, berretti, guanti e poi parrucche, passamontagna, palette da segnalazione, di quelle in uso alle forze dell'ordine.

VILLA CASTELLI ? Armi, munizioni, berretti, guanti e poi parrucche, passamontagna, palette da segnalazione, di quelle in uso alle forze dell'ordine. E' questo il rinvenimento fatto nella tarda serata di ieri dai carabinieri della stazione di Villa Castelli in contrada Montefellone, al confine tra il territorio brindisino e quello di Martina Franca, nei pressi della zona dove erano state occultate le attrezzature e le auto utilizzate dalla banda del bancomat sgominata dai carabinieri l'8 agosto scorso.

Il rinvenimento è stato fatto nel corso di un servizio di perlustrazione della zona operato in collaborazione con il personale della stazione di Martina Franca (Ta). Sotto un muretto a secco c'era: una pistola semiautomatica calibro 7.65 completa di serbatoio con 6 proiettili dello stesso calibro, una pistola revolver calibro10,35, 124 proiettili calibro7.65, dieci cartucce calibr 16, nove cartucce calibro12, due cartucce calibro 12 a pallettoni, una paletta da segnalazione, quattro parrucche, sette passamontagna, cinque berretti, due paia di guanti e un bilancino di precisione. Il tutto è stato sequestrato e nei prossimi giorni verrà sottoposto ai trattamenti necessari per rilevare eventuali impronte e ai controlli di natura balistica. Intanto i carabinieri hanno avviato le indagini tese a stabilire se il ritrovamento può essere collegato alla banda del bancomat.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mini arsenale nel muro a secco

BrindisiReport è in caricamento