Cronaca

Il parco Cillarese nella morsa dei teppisti: razzia di griglie e panchine

Griglie delle acque piovane e panchine divelte, scritte con la bomboletta spray sui bagni e sui piloni dei ponti: continuano senza sosta gli atti di vandalismo ai danni del parco Cillarese. Stamani i vigili urbani recatisi sul posto a seguito di alcune segnalazioni si sono imbattuti in uno scenario desolante

BRINDISI – Griglie delle acque piovane e panchine divelte, scritte con la bomboletta spray sui bagni e sui piloni dei ponti: continuano senza sosta gli atti di vandalismo ai danni del parco Cillarese. Stamani i vigili urbani recatisi sul posto a seguito di alcune segnalazioni si sono imbattuti in uno scenario desolante.

L’inciviltà regna sovrana nel polmone verde brindisino inaugurato nel maggio del 2013. Alcune persone avevano segnalato alla sala operativa della polizia Municipale anche la presenza di un accampamento abusivo. Ma almeno di questo non si è trovata alcuna traccia. Gli uffici comunali competenti sono stati sollecitati ad attivarsi per rimediare quanto prima ai danni causati dai vandali.

Ma l’impressione è che non via sia alcun argine per l’orda di teppisti che quotidianamente si scatenano contro il bene pubblico, lasciando tracce del loro passaggio in ogni angolo della città. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parco Cillarese nella morsa dei teppisti: razzia di griglie e panchine

BrindisiReport è in caricamento