Cronaca

Anche un evento interreligioso per la festa patronale di Brindisi

Il presidente del Comitato feste patronali di Brindisi, don Adriano Miglietta. ha reso noto il programma religioso delle celebrazioni in onore dei santi patroni di Brindisi, Teodoro d'Amasea e Lorenzo da Brindisi

BRINDISI - Il presidente del Comitato feste patronali di Brindisi, don Adriano Miglietta. ha reso noto il programma religioso delle celebrazioni in onore dei santi patroni di Brindisi, Teodoro d'Amasea e Lorenzo da Brindisi. si comincia venerdì 2 settembre, alle ore 19, con la veglia di preghiera in piazza Duomo con disponibilità per le confessioni. Alle 21 processione con la statua equestre di San Teodoro dalla Basilica Cattedrale, al tosello all'incrocio dei corsi. Al Bastione San Giacomo, invece, “Il Bastione animato”, attività didattiche, spettacoli, combattimenti, danza e teatro per il “Medieval Fest” (dalle ore 18).  In Piazzetta San Giovanni al Sepolcro, spettacolo teatrale con Enrico Lo Verso: “Uno, nessuno, centomila” di Luigi Pirandello (ore 22). 

Sabato 3 settembre, ore 18.30, nella Basilica Cattedrale la Santa Messa in onore di San Teodoro d'Amasea, nell'anniversario di sacerdozio di don Mimmo Roma; alle ore 19.30, la tradizionale e solenne processione a mare con le reliquie e le statue dei santi patroni dal porticciolo turistico nel porto medio al porto interno con sbarco sulla banchina antistante la Scalinata di Virgilio. Al termine, lo spettacolo pirotecnico, mentre alle ore 21.30 si svolgerà la processione con le reliquie e le statue dei due patroni di Brindisi dalla banchina di sbarco alla Basilica Cattedrale. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili: Auto d’epoca, raduno in piazza Duomo e sfilata per le vie cittadine (ore 10); Visita guidata al Museo diocesano di piazza Santa Teresa (ore 11); Bastione San Giacomo, “Il Bastione animato”, attività didattiche, spettacoli, combattimenti, danza e teatro per il “Medieval Fest” (ore 18); Corteo storico “Federico II e la Crociata della pace”, partendo da viale Regina Margherita (ore 21.30); Piazza della Vittoria, Orchestrina Popolare Meridionale (ore 22). 

s.teodoro 13

Domenica 4 settembre, ore 10.30, la Messa Pontificale presieduta da monsignor Domenico Caliandro, arcivescovo di
Brindisi-Ostuni, con animazione liturgica a cura del Coro Polifonico Arcivescovile "San Leucio" (le offerte saranno devolute alla Casa di Accoglienza "Angelo Marracci" presso la Caritas Diocesana"). Alle ore 20, nella cattedrale preghiera ecumenica con i fedeli ortodossi in onore di San Teodoro d'Amasea. Il programma "civile", invece, prevede: via Spalato, XVIII edizione della “Stracittadina brindisina”, gara competitiva e non (ore 9); Banchina Scalinata Virgiliana, XXI edizione del “Palio dell’Arca” (ore 19); 

Lunedì 5 settembre, ore 18.30, nella Basilica Cattedrale, Messa in onore di San Lorenzo da Brindisi, e alle ore 19.30, processione con le reliquie e la statua di San Lorenzo dalla Basilica Cattedrale al Santuario di Santa Maria degli Angeli. Nel corso della processione la statua equestre di san Teodoro sarà riportata in cattedrale. Il comitato segnala, inoltre, l'incontro interreligioso di mercoledì 31 agosto, alle ore 20, nella cripta della chiesa di Santa Lucia, con l'imam di Lecce,Saifeddine Maaroufi, frate Sabino Chialà priore del monastero di Bose-Ostuni e Isabella Oztasciyan Bernadini d'Arnesano, direttore della Biblioteca Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta.

Locandina libro S.Teodoro-2Il programma è ulteriormente arricchito da un evento culturale. Giovedì 1 settembre, alle 20, nella Basilica Cattedrale di Brindisi si terrà, nell’ambito delle iniziative in programma per i festeggiamenti in onore dei santi patroni, anche la presentazione del libro "San Teodoro, l’invincibile guerriero. Storia, culto e iconografia", di Teodoro De Giorgio con prefazione di Franco Cardini (Gangemi Editore, Roma 2016). Il volume ricostruisce il percorso del culto del santo sia in Medio Oriente che in Italia.

Gli imperatori bizantini elessero infatti S.Teodoro d'Amasea patrono del proprio esercito, lo invocavano prima delle battaglie e gli intitolarono chiese e città. Nel Medioevo, San Teodoro conobbe una venerazione senza pari, come rivelano gli appellativi che gli vennero assegnati: trismakarios («tre volte beato»), megalomartire e invincibile. Al principio del VII secolo il titolo di sauroctonos («uccisore del drago») accrebbe ulteriormente la sua fama grazie alla circolazione di colorite leggende agiografiche.

La venerazione di Teodoro si diffuse dall’Oriente cristiano all’Occidente e la principessa Anna Comnena lo definì pubblicamente «il più grande tra i martiri». L’autore, tra testi patristici, icone antiche, racconti leggendari, immagini prodigiose, luoghi sacri e misteriose traslazioni di ossa, narra l’affascinante storia del più grande – e, al tempo stesso, meno conosciuto – santo guerriero della cristianità attraverso il fedele resoconto di un culto che supera le divisioni tra cattolici e ortodossi.

Franco Cardini, nella prefazione al libro, scrive: «De Giorgio persegue, conseguendolo, il preciso scopo di delineare le vicende di un culto che dalla Cappadocia del IV secolo giunge già dal VI secolo alla penisola italica radicandosi poi profondamente – e sintomaticamente – da una parte a Brindisi, luogo d’arrivo della celebre translatio delle sue reliquie, dall’altra a Roma, a Ravenna e a Venezia». Alla presentazione interverranno, oltre all’autore, il professore Valentino Pace, docente di Storia dell’arte medievale all’Università di Udine e al Trinity College di Hartford e l’arcivescovo di Brindisi-Ostuni, Domenico Caliandro. 

Dove parcheggiare: Viale Arno (nelle due corsie di marcia); Parcheggio tra via Dalmazia e viale Aldo Moro attiguo alle scuole medie (gratuito); Via Torpisana, via Dalmazia, viale Aldo Moro, viale Commenda e via Sicilia; Piazzale Di Summa e tratto iniziale di via Cappuccini; Rione Casale nella zona di approdo della motobarca

Mezzi pubblici

Il servizio motobarca gestito dalla Stp nei giorni venerdì 2 e lunedì 5 settembre sarà prolungato sino alle ore 00.30 (ultima corsa utile) e nei giorni sabato 3 e domenica 4 settembre sino all’1.30 (ultima corsa utile) con raddoppiamento dei mezzi. Sabato e domenica, a partire dalle ore 19 e sino alla fine del servizio, sarà sospesa la fermata posizionata in corrispondenza della Capitaneria di porto. Il costo del biglietto sarà di 1 euro.

Da sabato 3 a lunedì 5 settembre, dalle ore 19 alle ore 1.30, sarà istituito il servizio Navetta dai parcheggi di viale Arno – Consorzio ASI fino a via Provinciale per Lecce e ritorno. La frequenza sarà di 10 minuti per il 3 e 4 settembre e 15 minuti per il 5 settembre. Il costo del biglietto è di 1 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche un evento interreligioso per la festa patronale di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento