menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pronto soccorso del Melli diventa "Ppit": in arrivo 5 medici. Attivata assistenza nelle marine

Da oggi, sabato 1 luglio, il Pronto soccorso dell’ospedale Ninetto Melli di San Pietro Vernotico, è Punto di primo intervento territoriale. Attivati anche i servizi di assistenza nelle marine

SAN PIETRO VERNOTICO – Da oggi, sabato 1 luglio, il Pronto soccorso dell’ospedale Ninetto Melli di San Pietro Vernotico, è Punto di primo intervento territoriale (Ppit) per effetto del nuovo regolamento di riordino della rete ospedaliera e della rete di Emergenza-urgenza, approvato con deliberazione n°239 del 28 febbraio 2017.

Con delibera del 20 giugno scorso il direttore Generale dell’Asl di Brindisi Giuseppe Pasqualone, ha disposto: l’attivazione del Punto di primo intervento territoriale a San Pietro Vernotico e contestuale dismissione del Pronto soccorso, autorizzando gli accessi ai Reparti di degenza ospedaliera che - nelle more della progressiva attuazione del Regolamento di Riordino della rete ospedaliera, permarranno presso il Presidio di San Pietro Vernotico, mediante Punto di Primo Intervento Territoriale;  l’assegnazione provvisoria all’instituendo Punto di Primo Intervento Territoriale di San Pietro Vernotico tutto il personale di Comparto già in dotazione al dismettendo Pronto Soccorso dello stesso Presidio; l’assegnazione provvisoria alla Direzione Sanitaria del Presidio di San Pietro Vernotico il personale della Dirigenza Medica già in dotazione al dismettendo Pronto Soccorso dello stesso Presidio.

Ha inoltre disposto la  permanenza, in carico alla Direzione Sanitaria del Presidio di San Pietro Vernotico, delle ambulanze e degli autisti aziendali per le esigenze di trasporto secondario espresse dai Reparti di degenza ospedaliera, autorizzando l’Unità Operativa “Gestione Amministrativa del Personale Convenzionato” al reclutamento di 5 medici - mediante utilizzo dalla graduatoria aziendale (anno 2017 – Deliberazione n. 652 del 13/4/2017) per gli incarichi provvisori del Servizio di Emergenza Urgenza “118” - da assegnare, con decorrenza 1 luglio 2017, al Punto di Primo Intervento Territoriale di San Pietro Vernotico.

Va ricordato che per Punto di primo intervento territoriale si intende una “postazione sanitaria stabile con disponibilità di mezzi di soccorso e risorse mediche ed infermieristiche in grado di garantire una prima risposta sanitaria per pazienti ad accesso diretto in situazioni cliniche a bassa complessità. Dispone risorse cliniche e strumentali adeguate alla soluzione definitiva del caso o alla stabilizzazione del paziente onde consentire il trasferimento protetto verso l’ospedale di riferimento”. Il servizio ha sede al piano terra del Pta “in posizione idonea rispetto alle funzioni istituzionali e in continuità funzionale e organizzativa con il servizio 118”.

La postazione servizio 118, inoltre, “garantisce ai pazienti che presentino situazioni cliniche definite acute, con compromissione delle funzioni vitali, un intervento tempestivo e l’immediato trasferimento presso il presidio ospedaliero adeguato secondo i criteri di centralizzazione. La postazione è medicalizzata e in possesso di idonea strumentazione.

L’area di emergenza sarà dotata di tutta la strumentazione necessaria: monitor defibrillatore manuale e semiautomatico, elettrocardiografo con modulo interpretativo e refertazione in remoto, sistema di aspirazione/ossigeno, saturimetro, materiale di assistenza respiratoria adulto/bambino, presidi di immobilizzazione pazienti traumatizzati, point of care testing, set suture e medicazioni, otoscopio, frigorifero conservazione farmaci, dotazione di personale 118-Ppit, autisti, soccorritori, medici e infermieri professionali.

Inoltre sarà attivo 7 giorni su 7 il servizio di Guardia medica che garantisce assistenza medica di base in ambulatorio e a domicilio in situazioni di urgenza che si verificano durante le ore notturne e nei giorni prefestivi e festivi.

Con delibera del 19 giugno scorso, invece, sono stati attivati i Ppit estivi per Torre Canne, Villanova, Torre Santa Sabina, Campo di Mare-Protezione e Lendinuso con servizio dalle 8 alle 20 dal primo luglio al 31 agosto. A Lendinuso, infine, quest’anno, sarà anche attivo il servizio di Guardia Medica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento