Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Il sogno diventa realtà: ecco la prima altalena per bimbi speciali

La piccola Giada ha tenuto a battesimo l'altalena per "bimbi speciali" inaugurata stamani al parco giochi del rione Casale. E' uno dei due frutti raccolti dall'associazione "Amici della conca" grazie all'iniziativa benefica lanciata in occasione del tuffo di Capodanno 2015. La seconda altalena acquistata dai promotori della kermesse è stata già installata all'interno di parco Maniglio

BRINDISI – La piccola Giada ha tenuto a battesimo l’altalena per “bimbi speciali” inaugurata stamani al parco giochi del rione Casale (Video). E’ uno dei due frutti  raccolti dall’associazione “Amici della conca” grazie all’iniziativa benefica lanciata in occasione del tuffo di Capodanno 2015. La seconda altalena acquistata dai promotori della kermesse è stata già installata all’interno di parco Maniglio, al rione Bozzano.

Madrina dell’evento è stata Fabiola Spalluto, costretta su una sedia a rotelle da un incidente in moto in cui purtroppo rimase coinvolta nell’estate del 2013, durante un raduno di motociclisti. C’erano poi i suoi amici dell’associazione “Harleysti Brindisi”, il presidente di Amici della Conca, Gino Crastolla, insieme ai vari fondatori dell’associazione, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Cosimo D’Angelo (habitué del tuffo di Capodanno), in rappresentanza dell’amministrazione comunale.

Un contributo decisivo per l’acquisto delle due altalene (del valore pari a 1800 euro l’una) è stato dato da una serie di associazioni, enti benefici e scuole menzionate in una targhetta apposta sulla traversa di legno dell'altalena: il personale dei vigili del fuoco, i dipendenti della Avioaero, i dipendenti della Gse, la compagnia “Amici del teatro”, la cooperativa “Oltre l’orizzonte”, il Cral Jindal Films, i dipendenti dell’Agusta Westland, l’istituto comprensivo Sant’Elia-Commenda, il Rotary club “Appia Antica”, la Fabbrica di stelle di Jenny Ribezzo, l’istituto comprensivo “Cappuccini”, la cooperativa sociale Giocartacli, l’istituto comprensivo Santa Chiara, il cantiere navale Danese. 

“E’ una lodevole iniziativa – ha affermato Fabiola Spalluto – e spero che tanti bambini saranno felici nel provare questa altalena che è stata donata dal cuore di questa città, che è davvero grande”. Fabiola, che ha provato personalmente l’altalena, ha anche ricevuto una gradita sorpresa. I suoi amici, infatti, in occasione della classica foto ricordo, hanno tirato fuori alcune maschere della star di Hollywood Matthew McConaughey, che Fabiola ha avuto l’onore di incontrare in occasione di una puntata della trasmissione “C’è posta per te” andata in onda la scorsa settimana sulle reti Mediaset. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sogno diventa realtà: ecco la prima altalena per bimbi speciali

BrindisiReport è in caricamento