menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il tracing bus della Croce Rossa Italiana torna a Brindisi

Venerdì 17 novembre in piazza Crispi, di fronte alla stazione ferroviaria, dalle 15 alle 19

BRINDISI - La Croce Rossa Italiana, nell’ambito del mandato internazionale teso a consentire i ricongiungimenti familiari (Restoring Family Link – RFL), promuove il  progetto denominato “Tracing Bus” che farà tappa a Brindisi, in piazza Crispi venerdì 17 novembre, dalle 15 alle 19: è un ufficio mobile della Croce Rossa, a bordo del quale rifugiati, richiedenti asilo e persone migranti hanno la possibilità di ristabilire un collegamento con i propri familiari, usufruendo di una telefonata di tre minuti e del supporto di operatori e volontari della CRI. Ogni anno, infatti, migliaia di persone perdono il contatto con la famiglia a causa di conflitti, calamità naturali o migrazione. Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, avvalendosi della loro rete internazionale, lavorano in tutto il mondo per ripristinare il contatto tra i familiari e offrire assistenza e servizi per il ricongiungimento.

Il progetto “Tracing Bus” è stato ideato dalla Croce Rossa olandese e reso possibile grazie ad una collaborazione con Vodafone Olanda. Il camper è stato messo a disposizione della consorella italiana ed è operativo nel nostro Paese dalla fine di gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento