menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'assemblea

Un momento dell'assemblea

Immigrati e lavoro, la Cgil al dormitorio

BRINDISI – I sindacalisti della Flai Cgil hanno incontrato in serata gli immigrati ospitati all’interno del dormitorio di via Provinciale San Vito. Lo hanno fatto per spiegare ai ragazzi che da alcuni giorni è attivo uno sportello per gli immigrati.

BRINDISI - I sindacalisti della Flai Cgil hanno incontrato in serata gli immigrati ospitati all'interno del dormitorio di via Provinciale San Vito. Lo hanno fatto per spiegare ai ragazzi (gran parte dei quali, di origine africana, prestano la loro manodopera nelle campagne del Brindisino) che da alcuni giorni è attivo uno sportello per gli immigrati presso la sede sindacato di via Palmiro Togliatti 42 (video).

La Cgil avvierà presto una serie di iniziative volte alla tutela dei diritti degli stranieri che lavorano nelle campagne in condizioni spesso disumane e per non più di 25 euro al giorno. Una di queste iniziative prevede la realizzazione di una lista di prenotazione per i lavoratori del settore agricolo: un'idea che ha già riscosso grande successo nel Leccese.

Gli immigrati (il dormitorio può ospitarne non più di 80, ma a decine, nelle ore notturne, entrano abusivamente nella struttura, data poco più di un mese fa in gestione a una cooperativa) hanno ascoltato con attenzione i sindacalisti. Fra essi, Michela Almiento, segretario provinciale della Cgil, Angelo Leo, segretario provinciale della Flai Cgil Fai, Peppino De Leonardis, segretario regionale della Cgil, e Jean-René Bilongo, responsabile nazionale della Flai in merito ai problemi legati all'immigrazione.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento