menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decine di migranti in un immobile fatiscente: un arresto e denunce per droga

Controllata una struttura in via Provinciale San Vito: 50 extracomunitari vivevano in pessime condizioni sanitarie. Sequestrati 65 grammi di marijuana

BRINDISI – Al suo interno, in pochi metri quadri, vivevano ben 50 cittadini extracomunitari.  Versa in pessime condizioni igienico sanitarie una struttura abitativa situata in via Provinciale San Vito, a Brindisi, sottoposta a controllo dai carabinieri della compagnia di Brindisi nell’ambito di un servizio ad “alto impatto” finalizzato al controllo dei luoghi di aggregazione di persone di fede islamica, per verificare il rispetto delle norme sia in materia di immigrazione clandestina e contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti. 

Foto arresto NOSA 02-2

Arresto e denunce per droga

Anche su quest’ultimo fronte l’ispezione ha sortito dei risultati, perché all’interno del fabbricato sono stati rinvenuti 65 grammi di Nosa John classe 1987-2marijuana. Il 32enne John Nosa, originario della Nigeria, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di sostanza stupefacente. L’uomo, incensurato, irregolare sul territorio italiano, nel corso della perquisizione domiciliare si è disfatto, gettandolo dalla finestra del bagno, di un pezzo di tubo in plastica al cui interno aveva occultato 40 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, che è stata immediatamente recuperata nel terreno attiguo alla struttura. Il 32enne è stato inoltre trovato in possesso 120 in banconote di piccolo taglio, ritenute provento di attività illecita. Dopo le formalità di rito, Nosa è stato condotto in carcere. 

E’ stata denunciata a piede libero, invece, per lo stesso reato, una 39enne, sempre proveniente dalla Nigeria, incensurata, con regolare permesso di soggiorno. Nel corso della perquisizione in un angusto box in cui si era sistemata, la donna è stata trovata in possesso di una busta in nylon occultata in una intercapedine del muro contenente complessivamente 25 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi. Nelle adiacenze è stata rinvenuta la somma di 180 euro in banconote di piccolo taglio, anche questa di dubbia provenienza. 

I carabinieri hanno inoltre denunciato a piede libero, per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio nazionale, il 32enne arrestato, una cittadina nigeriana 29enne e quattro cittadini ghanesi.

Struttura segnalata all'Asl

Complessivamente sono stati effettuati degli accertamenti su 50 extracomunitari e 18 tra ciclomotori, motocicli, autovetture e due furgoni tutti mezzi parcheggiati nello spiazzo antistante la struttura abitativa. Le forze dell’ordine hanno appurato che i mezzi non sono provento di furto, ma sono risultati non in regola con la polizza assicurativa. Verifiche sono ancora in corso allo scopo di accertare eventuali responsabilità in capo al locatore dell’immobile oggetto del controllo. La struttura è stata segnalata al Servizio igiene salute pubblica dell’Asl Brindisi, che dovrà verificare la sussistenza delle normali condizioni igienico sanitarie e di pubblica incolumità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento