Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Imperversavano sotto costa con le moto d'acqua: sanzionati tre giovani

Scorazzavano a poche decine di metri dalla battigia, sotto gli sguardi di numerosi bagnanti. Sono stati intercettati dalla Capitaneria di porto e dalla polizia due ragazzi

BRINDISI – Scorazzavano a poche decine di metri dalla battigia, sotto gli sguardi di numerosi bagnanti. Sono stati intercettati dalla Capitaneria di porto e dalla polizia tre ragazzi che ieri imperversavano alla guida di altrettante moto d’acqua sullo specchio d’acqua antistante al litorale di Apani, nei pressi di lido San Benedetto.

Questo è il frutto di un’operazione congiunta effettuata dalla Guardia costiera e dai colleghi della polizia a bordo dei loro potenti acqua scooter, fra Torre Guaceto e Apani (litorale a nord di Brindisi). I due giovani, circondati dai tutori dell’ordine, non hanno potuto far altro che raggiungere la costa, dove sono stati identificati e snzionati con una salatissima multa. 

La speranza è che tutto ciò sia di monito per gli sconsiderati che ogni giorno danno sfoggio delle le loro abilità in sella ai bolidi del mare, senza rispettare la fascia di sicurezza prevista dalle normative vigenti. 

CP BR 003 10.08.2016-2

Gli uomini della Capitaneria di porto da terra hanno monitorato costantemente gli spostamenti dei due acque scooter, fino a quando, fotografati e ripresi all’atto dell’ingresso nella zona “C” di riserva generale dell’area marina protetta di Torre Guaceto, in vicinanza degli scogli di Apani, ne hanno segnalato la presenza alle due motovedette della Guardia Costiera e a due moto d’acqua della Squadra Nautica della polizia, occultati alla vista, erano già pronti in mare ad attenderli. 

I militari a terra erano invece pronti a stringere il cerchio nel caso in cui, come spesso accade, allo scopo di eludere il controllo, i trasgressori avessero tentato di spiaggiare sulla battigia mettendo così scelleratamente a rischio l’incolumità degli innumerevoli bagnanti che ieri popolavano le spiagge della zona. 

CP BR 004 10.08.2016-2

I mezzi nautici sono intervenuti in maniera fulminea bloccando le moto d’acqua prima che potessero accorgersi della loro presenza ed abbandonare la zona vietata. Sottoposti a fermo ed identificazione, a ciascun conduttore è stata comminata una pesante sanzione amministrativa per aver effettuato navigazione a motore in uno specchio acqueo dove è vietata. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imperversavano sotto costa con le moto d'acqua: sanzionati tre giovani

BrindisiReport è in caricamento