rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Ceglie Messapica

Imprenditore edile denuncia estorsione, un arresto a Ceglie

CEGLIE MESSAPICA – Non solo non ha pagato il pizzo, ma ha denunciato la propria situazione ai carabinieri consentendo l’avvio delle indagini chiuse con l’arresto dell’autore del tentativo di estorsione. L’autore della denuncia è un imprenditore edile di Ceglie Messapica, l’arresto si chiama Martino Bruno, ha 30 anni, ed è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi.

CEGLIE MESSAPICA - Non solo non ha pagato il pizzo, ma ha denunciato la propria situazione ai carabinieri consentendo l'avvio delle indagini chiuse con l'arresto dell'autore del tentativo di estorsione. L'autore della denuncia è un imprenditore edile di Ceglie Messapica, l'arresto si chiama Martino Bruno, ha 30 anni, ed è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito ieri dagli stessi militari della stazione locale dell'Arma, che avevano condotto le indagini sull'attività estorsiva. Secondo quanto reso noto dal comando provinciale dei carabinieri, le richieste di Martino Bruno all'imprenditore edile ammontavano a 3500 euro.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore edile denuncia estorsione, un arresto a Ceglie

BrindisiReport è in caricamento