Cronaca

Impressionante sfiammata della torcia Versalis, il cielo si tinge di rosso

Il cielo sopra Brindisi si tinge di rosso a causa da un'impressionante sfiammata emessa dalla torcia di Eni Versalis. L'accensione si è verificata intorno alle ore 21 di oggi (13 giugno). I rappresentanti di Versalis hanno contattato pochi minuti dopo l'attivazione della torcia la Protezione civile

La sfiammata dela torcia di Eni Versalis (foto Vincenzo Tasco)

BRINDISI – Il cielo sopra Brindisi si tinge di rosso a causa di un’impressionante sfiammata emessa dalla torcia di Eni Versalis. L’accensione si è verificata intorno alle ore 21 di oggi (13 giugno). I rappresentanti di Versalis hanno contattato pochi minuti dopo l’attivazione della torcia il responsabile del servizio di Protezione civile comunale, Giuseppe Augusto, riferendo di un blocco al compressore dell’impianto di cracking che si spera di risolvere in serata, anche se non è stata fornita una tempistica.

Come da prassi, la Protezione civile ha immediatamente informato dell’accaduto l’Arpa e gli altri enti preposti. Il bagliore provocato dalla La sfiammata della torcia di ENi Versalis 3-2sfiammata è visibile nel raggio di chilometri. Basti pensati che anche le persone residenti a Campo di Mare, marina di San Pietro Vernotico, si sono accorte della sfiammata, avvistata anche dalle marine di Carovigno. 

Viene da chiedersi, allora, a cosa sia servita la fermata programmata del cracking P1CR effettuata fra la fine di maggio e i primi di giugno, “al fine di effettuare attività di manutenzione preventiva nella cabina elettrica C403bis, sostituzione dei cavi, e nella cabina elettrica S4, sostituzione schede elettroniche (Tas)", come si legge in una nota emessa allìepoca dei fatti da Confindustria Brindisi.

La sfiammata della torcia di ENi Versalis-2E bisogna inoltre ricordare che lo scorso 23 maggio, nel corso di un’audizione presso la commissione parlamentate di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti presieduta dal deputato Alessandro Bratti, dedicata allo stato dell’arte delle bonifiche sul Sin di Brindisi, il responsabile nazionale di Versalis, Giovanni Saporito, da quanto appreso da fonti sindacali, parlò appunto delle accensioni delle torce, definendolo un problema “molto sentito dalla collettività brindisina che merita grande attenzione da parte dell’azienda, anche se Versalis nel petrolchimico di Brindisi ha un sistema di torce al meglio che la tecnologia possa offrire”. 

La sfiammata della torcia di ENi Versalis 2-3-2

Saporito, sempre sulla base di quanto riportato dai sindacati, inoltre aggiunse che l’azienda avrebbe presentato a breve un progetto “diverso e ancora più efficiente  per eliminare le sfiammate”, anche se a suo dire “non esisteva un problema oggettivo per quanto riguarda le emissioni”. 

La sfiammata odierna, però, ha provocato non poca inquietudine fra i cittadini, costretti ancora una volta ad assistere al sinistro “spettacolo” regalato dalla torcia di Punta di TorreCavallo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impressionante sfiammata della torcia Versalis, il cielo si tinge di rosso

BrindisiReport è in caricamento