Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Latiano

In auto con droga, armi e la figlioletta di due anni: arrestati due giovani genitori

In apparenza poteva sembrare una famigliola in gita. Ma il brindisino Cosimo Leone, 24 anni, e la convivente Sarah Morleo, 21 anni, se ne andavano in giro con 100 grammi di hascisc e due coltelli. Avevano portato con loro anche la figlioletta di 2 anni, forse con l'intenzione di sviare le forze dell'ordine. Ma non sono riusciti a eludere un posto di controllo

LATIANO – In apparenza poteva sembrare una famigliola in gita. Ma il brindisino Cosimo Leone, 24 anni, e la convivente Sarah Morleo, 21 anni, se ne andavano in giro con 100 grammi di hascisc e due coltelli. Avevano portato con loro anche la figlioletta di 2 anni, forse con l’intenzione di sviare le forze dell’ordine. Ma non sono riusciti a eludere un posto di controllo allestito dai carabinieri alle porte di Latiano. Entrambi sono stati arrestati dopo un breve inseguimento. Dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e porto di oggetti atti ad offendere. Morleo, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel capoluogo, è accusato anche di violazione degli obblighi e di guida senza patente, poiché mai conseguita.

I fatti si sono verificati intorno alle ore 17,30 di ieri (20 giugno). La coppia, con la figlia seduta sul sedile posteriore, ha imboccato lo svincolo per Latiano della strada statale 7 che collega Brindisi a Taranto. Giunti nei pressi della rotatoria  situata all’ingresso del centro abitato, i due hanno con ogni probabilità scorto in lontananza una pattuglia di carabinieri della locale stazione al comando del maresciallo D’Oria, impegnata in un posto di controllo all’altezza del cimitero.

I militari hanno notato che il conducente ha improvvisamente rallentato, quasi a voler cambiare direzione. Poi ha proseguito verso la strada per San Vito dei Normanni. L’equipaggio, insospettito dalla manovra, si è messo subito all’inseguimento. I carabinieri si sono accorti del lancio di un involucro dal finestrino passeggero. Uno di loro (erano in tre a bordo del mezzo militare) si è fermato per recuperarlo. Gli altri due hanno proseguito l’inseguimento, fino a quando l’automobilista non si è fermato.

Quell’involucro raccolto sull’asfalto dal militare, era un panetto da cento grammi di hascisc. Poi è scattata anche la perquisizione a bordo del veicolo. All’interno della portiera lato guidatore sono stati trovati due coltelli. Attraverso un controllo effettuato dalla sala operativa sono emersi inoltre i trascorsi di Cosimo Leone, sul quale gravava la misura dell’obbligo di soggiorno. La compagna, invece, era incensurata.

Il primo, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la casa circondariale di via Appia. La seconda è stata riaccompagnata a casa in regime di domiciliari. Oltre alla droga e alle armi, nel veicolo è stato recuperato anche un rotolo di scotch di colore nero. Il tutto è stato posto sotto sequestro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con droga, armi e la figlioletta di due anni: arrestati due giovani genitori

BrindisiReport è in caricamento