menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La questura di Brindisi

La questura di Brindisi

In blackout anche le sale operative

BRINDISI – Non si arresta la serie di blackout a catena che da due giorni affliggono il centro di Brindisi e le zone limitrofe. L’ennesimo calo di tensione verificatosi in tarda mattinata ha infatti lasciato al buio le sale operative della questura e del comando provinciale dei carabinieri.

BRINDISI - Non si arresta la serie di blackout a catena che da due giorni affliggono il centro di Brindisi e le zone limitrofe. L'ennesimo calo di tensione verificatosi in tarda mattinata ha infatti lasciato al buio le sale operative della questura e del comando provinciale dei carabinieri, causando notevoli disagi agli uomini in servizio.

Quasi tutti i terminali utilizzati dalle forze dell'ordine sono rimasti a lungo fuori uso. Fortunatamente, non hanno subito contraccolpi i numeri di emergenza 112 (carabinieri) e 113 (polizia). A giudicare da questo episodio, sembrerebbe che il fenomeno, anziché rientrare, si stia allargando a macchia d'olio. I tecnici dell'Enel sono al lavoro da più di 48 ore per venire a capo di questa situazione, anche se il problema non è direttamente riconducibile alla rete di distribuzione pubblica.

Su quest'ultima, infatti, pare si stia ripercuotendo il malfunzionamento di alcune centraline di privati cittadini: per lo più persone, sulla base di quanto fatto sapere da Enel, che si auto-producono l'energia elettrica attraverso i pannelli fotovoltaici. Alcune anomalie, già nella giornata di ieri, erano state riscontrate in un impianto situato in viale Arno, proprio a poche decine di metri dalla questura. Ma in queste ore proseguono le ricerche di altre possibili fonti di disagio.

Una volta individuate, le centraline difettose dovranno essere isolate: un intervento che necessariamente richiede il coinvolgimento dei proprietari delle stesse. I cittadini e i commercianti alle prese con le bizze dell'energia elettrica si augurano che il problema possa essere risolto quanto prima. Da giovedì, infatti, sono alle prese con una serie infinita di difficoltà.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento