menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In migliaia sul lungomare per i fuochi pirotecnici a ritmo di musica

Lo spettacolo dei fuochi pirotecnici a ritmo di musica ha incantato le migliaia di Brindisini che si sono riversati lungo viale Regina Margherita e sul piazzale del Monumento al Marinaio

BRINDISI -   Lo spettacolo dei fuochi pirotecnici a ritmo di musica ha incantato le migliaia di Brindisini che si sono riversati lungo viale Regina Margherita e sul piazzale del Monumento al Marinaio per la serata clou delle festività dedicate ai santi Teodoro e Lorenzo.

Come da tradizione, le statue dei santi padroni sono arrivate sul tratto di banchina antistante alla banchina Virgilio (gremita come sempre) a bordo di un rimorchiatore della Marina militare seguito da un lungo codazzo di barche. La cerimonia è andata per le lunghe rispetto al programma prestabilito. Solo intorno alle ore 21,15 le statue, scortate da militari e forze dell’ordine, hanno raggiunto il palco allestito di fronte alla scalinata. Subito dopo sono partiti i fuochi d’artificio.

Al termine dello spettacolo, la sindaca Angelo Carluccio ha consegnato simbolicamente ai santi patroni le chiavi della città e ha letto un discorse. Infine il vescovo dell’arcidiocesi di Brindisi-Ostuni, Domenico Caliandro, ha rivolto il suo saluto ai fedeli. Poi, mentre la processione con in testa le statue muoveva alla volta della Basilica cattedrale, i brindisini si sono riversati verso le bancarelle (collocate per la prima volta in via Del mare) e il lunapark di via Spalato, avvolti da un irresistibile odore di zucchero filato e cupeta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento