menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In prova ai Servizi sociali trovato con dosi cocaina e circa 800 euro: arrestato

Due arresti per droga e uno per violazione delle prescrizioni. Un 37enne e un 51enne sono finiti in carcere e una 31enne ai domiciliari

Due arresti per droga e uno per violazione delle prescrizioni. Un 37enne e un 51enne sono finiti in carcere e una 31enne ai domiciliari.

A Ceglie Messapica i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Francesco Francioso, 37enne del luogo, affidato in prova ai Servizi sociali. L'uomo è stato controllato in località Foggie S. Anna in aperta campagna dove si era recato con un'auto. Sottoposto a perquisizione personale e del veicolo, è stato trovato in possesso di due grammi di cocaina suddivisa in 4 dosi, avvolte in involucri di cellophane di colore bianco (cosiddette cipolline), nonché della somma contante di 110 euro, rinvenuta nella tasca dei pantaloni.FRANCIOSO Francesco, classe 1981-5

Lo stupefacente era stato prelevato da sotto i sassi di un muretto a secco ed era all'interno di un ovetto in plastica di colore giallo. La successiva perquisizione estesa al domicilio, eseguita con l'ausilio dell'unità cinofila della Guardia di Finanza di Brindisi, ha consentito inoltre di rinvenire nel giardino di pertinenza dell'abitazione, all'interno di un mattone forato una busta in plastica di colore bianco con vario materiale utile per il confezionamento delle dosi. Inoltre, all'interno della camera da letto, sotto la base di legno di un portaoggetti collocato su una mensola della canna del termocamino, è stata rinvenuta la somma di 650 euro. Francioso è stato condotto nella casa circondariale di Brindisi.

A Brindisi i carabinieri della stazione Casale hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall'Ufficio di sorveglianza di Lecce, nei confronti di Pino Chionna 51enne del luogo, in regime di affidamento in prova terapeutico.

CHIONNA Pino, classe 1967-4Il provvedimento è scaturito dalle segnalazioni dei militari in ordine alle violazioni delle prescrizioni imposte con la precedente misura. In particolare, nella metà del mese di maggio, l'uomo è stato sorpreso alla guida di un auto sprovvisto della prescritta patente poiché revocatagli; inoltre, il veicolo era sprovvisto di copertura assicurativa. A seguito di perquisizione personale è stato trovato con un coltello a serramanico del genere proibito, rendendosi così responsabile della violazione di porto di armi od oggetti atti a offendere. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere.

Sempre a Brindisi i  carabinieri hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall'Ufficio esecuzioni penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Taranto, nei confronti di Alice Signore 31enne del luogo. La donna deve espiare la pena di 3 anni di reclusione per pregressi reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso, commessi a Lecce nel mese di dicembre 2007.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento