menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volanti del commissariato

Volanti del commissariato

In salotto spade giapponesi e una mina

MESAGNE – Deteneva in casa, illegalmente, tre sciabole giapponesi e una mina antiuomo modello Mk2 senza innesco e carica esplodente, e marijuana per uso personale. Denunciato per detenzione illegale di armi un 35enne mesagnese, C. B., volto noto alle forze di polizia per precedenti di varia natura.

MESAGNE - Deteneva in casa, illegalmente, tre sciabole giapponesi e una mina antiuomo modello Mk2 senza innesco e carica esplodente, e marijuana per uso personale. Denunciato per detenzione illegale di armi un 35enne mesagnese, C. B., volto noto alle forze di polizia per precedenti di varia natura.

Gli agenti del commissariato di polizia di Mesagne hanno perquisito l'abitazione del 35enne nell'ambito di una serie di servizi di prevenzione mirati al contrasto dei reati delittuosi che si stanno verificando nella cittadina nelle ultime settimane. Rapine ai danni di commercianti, cittadini e furti di ogni genere sono ormai all'ordine del giorno.

Le perquisizioni stanno interessando i soggetti già noti alle forze dell'ordine. Nella mattinata di sabato scorso nella rete dei controlli ci è finito il 35enne. Gli agenti del commissariato di polizia di Mesagne, in una vetrinetta presente nella camera adibita a soggiorno hanno trovato tre katane e una mina antiuomo inerte. Erano in bella mostra ma le sciabole non erano state dichiarate. L'ordigno, invece, trattandosi di materiale bellico, non poteva per nessuna ragione trovarsi nell'abitazione dell'uomo. Per questo ritrovamento si è reso necessario l'intervento degli artificieri che hanno accertato la non pericolosità della mina.

Nella casa i poliziotti hanno trovato inoltre 1,70 grammi di sostanza stupefacente del tipo "hashish" per uso personale, un congegno metallico intriso di marijuana normalmente utilizzato per trinciare la sostanza e 33 semi di marijuana. Le attività di contrasto alla criminalità continueranno con maggiore incisività e con maggiore frequenza anche perché i furti a carico dei cittadini non si fermano. Nella notte scorsa è stato depredato un casolare in campagna dove erano riposti attrezzi agricoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento