Cronaca

Un bagno di folla per l'inaugurazione della chiesa di San Leucio

La parrocchia realizzata al rione Minnuta ha aperto oggi pomeriggio i battenti, con una cerimonia presieduta dal vescovo Domenico Caliandro. Oltre mille fedeli hanno partecipato all'evento

BRINDISI – Finalmente i residenti del rione Minnuta hanno la loro parrocchia. Più di mille persone hanno partecipato nel pomeriggio di oggi (26 novembre) alla cerimonia di apertura della chiesa dedicata a San Leucio, primo vescovo di Brindisi, situata in via del Lavoro. Il vescovo dell’arcidiocesi di Brindisi e Ostuni, Domenico Caliandro, ha varcato intorno alle ore 17 la soglie dell’edificio religioso, dopo aver ricevuto le chiavi da parte del’architetto Ilaria Pecoraro, che insieme all’ingegnere Donato Caiulo ha realizzato l’organismo architettonico, curando il coordinamento progettuale e la direzione dei lavori.

L’arrivo delle autorità religiose è stato accompagnato dalle note del “Corpo musicale associazione nazionale Polizia di Stato” di Brindisi, diretto dal maestro Antonio Bagnato. In prima fila c’erano i sindaci di Brindisi, Ostuni e San Vito dei Normanni, oltre al prefetto di Brindisi, al questore, al comandante della locale compagnia dei carabinieri e al comandante della polizia municipale.

Decine di persone hanno dovuto assistere in piedi alla celebrazione eucaristia presieduta da Domenico Caliandro, affiancato da don Claudio Macchitella, direttore dell’ufficio edilizia di culto dell’Arcidiocesi e responsabile unico del procedimento del lungo iter realizzativo del complesso parrocchiale. La struttura, alta circa 11 metri, accoglie nella sua superficie la grande croce latina, trasparente, affinché tutti possano intravedere da via del Lavoro la grande croce del presbiterio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bagno di folla per l'inaugurazione della chiesa di San Leucio

BrindisiReport è in caricamento