menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cronaca

Inaugurato il parco fotovoltaico del Cillarese, darà energia alle aziende della città

Inaugurato il nuovo impianto fotovoltaico, realizzato dal Consorzio Asi (Area di sviluppo industriale) di Brindisi, all'interno dell'invaso del Cillarese. Un parco fotovoltaico che, grazie alla produzione di energia elettrica, alimenterà gli impianti di chiarificazione delle acque e le condotte idriche di numerose aziende presenti presso la zona industriale della città

In alto e nell'immagine successiva l'impianto fotovoltaico installato sul fianco della diga del Cillarese

BRINDISI - Inaugurato il nuovo impianto fotovoltaico, realizzato su incarico del Consorzio Asi (Area di sviluppo industriale) di Brindisi, all’interno dell’invaso del Cillarese. Un parco fotovoltaico che, grazie alla produzione di energia elettrica (con picchi di potenza che raggiungeranno 160 kilowatt), alimenterà gli impianti di chiarificazione delle acque e le condotte idriche di numerose aziende presenti presso la zona industriale della città come lo zuccherificio Sanofi e, in parte, il polo petrolchimico.

Parco fotovoltaico Cillarese-2

Un impianto che si va a sommare ai diversi progetti che interesseranno l’intera area dell’invaso del Cillarese, dalla valorizzazione della vicina ex polveriera, del demanio militare, alla riqualificazione in toto dell’area, trasformandola in un parco turistico. La realizzazione di uno di questi progetti, il bici-grill (stazione di sosta, service e ristoro dedicato ai cicloamatori che fungerà da trait d’union tra il parco del Cillarese, l’area dell’invaso e la riserva naturale di Torre Guaceto, ndr), è stata annunciata durante il discorso inaugurale del presidente del consorzio. 

Presenti al taglio del nastro il presidente, Marcello Rollo, e il vicepresidente, Barbara Branca, dell’Asi, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone e il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio (in basso).

Parco fotovoltaico Cillarese (taglio del nastro Sindaco, Assessore reg. Capone, Asi Rollo)-2

L’opera, la cui realizzazione è stata assegnata tramite gara d’appalto alla società Convertino Srl e subappaltata successivamente all’impresa Confort Eco di Surbo, è costata 939 mila euro e ha interessato anche i lavori di adeguamento e implementazione impiantistiche (miglioramento ai sistemi di pompaggio e interventi di automatizzazione) finalizzate al contenimento dei consumi energetici degli impianti di trattamento delle acque.

L'intera area è stata riconosciuta come sito di interesse regionale. “Sono fiera di poter essere presente a questa inaugurazione - ha dichiarato l’assessore regionale Loredana Capone - questo progetto, questo luogo, può rappresentare un connubio vincente tra industria e turismo. Proprio di ciò a bisogno Brindisi, trovare nuove forme di fruizione tra una realtà, quella industriale, e un’aspirazione, il settore turismo appunto, di questa città”.

Ringraziamenti e parole di orgoglio da parte del sindaco Carluccio che vede nella realizzazione di questi progetti “una strada da percorrere per il bene di Brindisi”. Durante il discorso tenuto dal presidente Asi sono stati inoltre ringraziati i volontari dell’associazione ambientalista Ekoclub e i dipendenti della società di vigilanza Vigil Nova che svolgono con professionalità l’incarico di sorvegliare l’intera area dell’invaso del Cillarese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il parco fotovoltaico del Cillarese, darà energia alle aziende della città

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento