Incendio nel piazzale di Cantine Due Palme: tre autocarri in fiamme

Di probabile origine dolosa il rogo che ha investito i mezzi in sosta nel perimetro dello stabilimento, a Cellino San Marco

CELLINO SAN MARCO - Incendio di probabile origine dolosa, intorno a mezzanotte, nel parcheggio dello stabilimento della nota azienda vinicola Cantine due Palme, situato in via San Marco, nei pressi del cimitero di Cellino San Marco. Le fiamme hanno investito un furgone eurocargo e due Daily in sosta nel piazzale. Sul posto si sono recati diversi mezzi dei vigili del fuoco, fra cui un rimorchio, e i carabinieri della compagnia di Brindisi. Sulla base dei primi rilievi effettuati, è concreta l'ipotesi di un raid incendiario, il cui movente è da chiarire. Le immagini riprese dalle telecamere della zona sono al vaglio degli investigatori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Morte bianca di Francesco Leo: l'azienda patteggia la pena

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento