Brindisi, stoppie e alberi in fiamme: vasto incendio in località Sbitri

Numerosi focolai provocati dalle stoppie. Il fronte più vasto nei pressi della litoranea nord di Brindisi, vicino Acque Chiare

BRINDISI - Gli incendi di stoppie non danno tregua ai vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi. Fin dalle prime luci del giorno si moltiplicano i focolai provocati da residui di mietutura di grano dati alle fiamme. Numerosi roghi, in particolare, si sono sviluppati nelle campagne del capoluogo. Il fronte più vasto tiene impegnati tre mezzi di pompieri in località Sbitri. Le fiamme, fin dalle 12.30, hanno attaccato, oltre al campo di grano, anche diversi alberi di eucalipto. Alimentato dal vento di scirocco, l'incendio avanza verso il villaggio turistico di Acque Chiare. I vigili del fuoco sono tuttora al lavoro per circoscriverlo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento