menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio Zizza

Vittorio Zizza

Incendiata la villa del senatore Zizza

CAROVIGNO – Incendiata la villa al mare della moglie del sindaco uscente di Carovigno, il neo eletto senatore Vittorio Zizza (Pdl). Le fiamme, di natura dolosa, sono partite dalla camera da letto, dove un divano e i materassi sono stati cosparsi di liquido infiammabile.

CAROVIGNO - Incendiata la villa al mare della moglie del sindaco uscente di Carovigno, il neo eletto senatore Vittorio Zizza (Pdl). Le fiamme, di natura dolosa, sono partite dalla camera da letto, dove un divano e i materassi sono stati cosparsi di liquido infiammabile. Gravi i danni, anche se la struttura non è stata compromessa. La villetta si trova in via Monte Bianco a Santa Sabina, marina di competenza del Comune di Carovigno.

Del caso si stanno occupando i carabinieri della locale stazione unitamente ai colleghi della compagnia di San Vito al comando del capitano Ferruccio Nardacci. Oggi a Carovigno sono in corso le consultazioni elettorali, Zizza, oltre che senatore è candidato al consiglio comunale, e sostiene l'avvocatessa Antonia Gentile, che rappresenta la coalizione di centrodestra.

L'incendio è stato segnalato da alcuni passanti questa mattina poco dopo le 4. Hanno visto fiamme e fumo uscire dalle finestre e non hanno esitato a richiedere l'intervento dei vigili del fuoco. La villetta non era stata ancora occupata per il periodo estivo. La notizia ha fatto subito il giro dei seggi elettorali e della città, impegnata oggi e domani nel voto.

Le fiamme hanno distrutto gli interni della camera da letto e di altre stanze. Da quanto hanno accertato i carabinieri, in fase di sopralluogo, gli sconosciuti piromani si sono introdotti nella villetta dopo aver forzato da una finestra posta sul retro.

La villetta non è dotata di sistema di video sorveglianza e nella zona non ci sono telecamere. Il 4 giugno 2012 Zizza fu vittima di un altro attentato: un ordigno realizzato con un candelotto da pesca fu fatto esplodere vicino a una autovettura parcheggiata all'esterno della propria abitazione. Il fuoco convolse anche un'altra auto di famiglia. La villetta è stata intanto sottoposta a sequestro probatorio da parte dei carabinieri.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento