Incendio in un'abitazione nel centro storico: si sospetta il dolo

La casa era disabitata. Partite da un materasso, le fiamme hanno provocato danni ingenti. Rogo spento dai vigili del fuoco

foto www.lostrillonenews.it

ORIA - Partite da un materasso, le fiamme si sono propagate rapidamente al resto dell’abitazione. I vigili del fuoco hanno faticato per prevalere su un incendio che intorno alle ore 18 di ieri (mercoledì 14 ottobre) si è sviluppato all’interno di un’abitazione disabitata in vico Teramo 15, nel centro storico di Oria. Sul posto, oltre ai pompieri del distaccamento di Francavilla Fontana, si sono recati anche gli agenti della Polizia Locale, i carabinieri della stazione di Oria, la sindaca Matia Lucia Conte e il presidente del consiglio comunale, Cosimo Patisso.

Incendio abitazione Oria 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I danni procurati dal rogo, sviluppatosi nella parte superiore dell’immobile, sono ingenti. I proprietari hanno fatto sapere di voler sporgere denuncia a carico di ignoti. Vi sono pochi dubbi, infatti, sull’origine dolosa. L’ipotesi di un cortocircuito è da scartare, se si considera che l’impianto elettrico era scollegato. Non si può quindi escludere che qualcuno si sia introdotto abusivamente nell’abitazione e forse nel disfarsi di un mozzicone di sigaretta abbia involontariamente provocato l'incendio. In passato, del resto, da quanto riferito dagli stessi proprietari, si erano già verificate altre intrusioni non autorizzate all'interno del loro immobile. In attesa della relazione dei vigili del fuoco, le forze dell’ordine cercheranno di ricostruire la dinamica dei fatti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento