rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico / Via Nobel

Incendio alla zona industriale: ferito un operaio. In fiamme pannelli fotovoltaici

Un operaio ha riportato ustioni di lievi entità alle mani e alle braccia mentre imperversavano le fiamme che in mattinata sono state presumibilmente innescate dall'esplosione di una bombola di gpl nel deposito della ditta di autodemolizioni "Cannone", di via Nobel, investendo un deposito attiguo: quello dell'azienda Bri.Ecologica di Giuseppe Roma, attiva nel settore dei rifiuti

BRINDISI – Un operaio ha riportato ustioni di lievi entità alle mani e alle braccia mentre imperversavano le fiamme che in mattinata sono state presumibilmente innescate dall’esplosione di una bombola di gpl nel deposito della ditta di autodemolizioni “Cannone”, di via Nobel, investendo un deposito attiguo: quello dell’azienda Bri.Ecologica di Giuseppe Roma, attiva nel settore dei rifiuti (Video). Le cause dell’esplosione sono ancora da appurare.

Alcune squadre dei vigili del fuoco, insieme ai poliziotti della Sezione volanti e della Nibbio, sono tuttora sul posto per spengere gli ultimi focolai, anche se la situazione è ormai sotto controllo. Erano circa le 7,45 quando la zona industriale è stata scossa da un boato sentito nel raggio di centinaia di metri. Qualcuno afferma di aver visto volare una lamiera dal deposito della ditta Cannone, in cui si trovano decine di veicoli da rottamare Un agente della Nibbio sposta i cassonetti-2e pile di copertoni. Una di questa è stata immediatamente investita dal rogo.

Le gomme, trasformatesi nel volgere di pochi secondi in una palla di fuoco, erano posizionate a ridosso del muro perimetrale del cantiere Bri.Ecologica. All’interno di entrambi gli stabilimenti c’erano degli operai. Uno di questi pare sia rimasto ferito proprio durante le prime fasi del rogo. Lo scenario è divenuto presto apocalittico. Le lingue di fuoco si sono propagate all’impianto di pannelli fotovoltaici che alimenta l’edificio di Bri.Ecologica, interessando un paio di muletti oltre ad attrezzature di vario tipo. L’intervento dei vigili del fuoco è stato immediato. Sul posto si sono recate un paio di partenze, supportate da fuoristrada e autobotti.

Carabinieri, finanzieri e poliziotti hanno gestito la viabilità. I pompieri hanno subito cercato di circoscrivere il rogo alla pila di copertoni che bruciava, visto che altre bombole di gpl si trovavano a una manciata di metri di distanza. Gli operai di entrambe le ditte hanno collaborato alle operazioni di spegnimento delle fiamme. Momenti di grande trepidazione, in particolare, si sono vissuti nel magazzino di Bri.Ecologica. Il rischio che il parco mezzi dell’azienda potesse essere decimato era concreto.

Per questo, i dipendenti hanno cercato di mettere al sicuro tutti i veicoli vicini al fronte del fuoco, sotto lo sguardo di Giuseppe Roma e dei suoi famigliari: sconvolti dall’accaduto (Video). Non è stato semplice spegnere le fiamme che continuavano ad alimentarsi dai copertoni. Anche i poliziotti della Giuseppe Roma fotografa la scena del rogo-2Nibbio, muniti di manichetta, hanno dato il loro contributo (Video). La fase più critica dell’incendio è terminata intorno alle 9,30, dopo una lunga battaglia. Ma i vigili del fuoco continueranno a operare fino a quando l’area non verrà messa in sicurezza.

Al momento, è ancora presto per fare una stima dei danni riportati dalle due ditte. Giuseppe Roma, contattato da BrindisiReport, riferisce che due muletti sono ormai inutilizzabili e che i pannelli fotovoltaici sono stati praticamente distrutti dall’incendio. Anche il capo della Squadra mobile, Alberto Somma, e alcuni agenti della Digos si sono voluti rendere conto di persona della situazione. Già la notte fra il 30 agosto e l’1 settembre del 2012, infatti, lo stesso deposito dell’azienda della famiglia Roma venne interessato da un rogo di probabile matrice dolosa che causò danni ingenti. Ma quella odierna, è tutta un’altra storia. (Le foto sono di Gianni Di Campi)

Incendio alla zona industriale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla zona industriale: ferito un operaio. In fiamme pannelli fotovoltaici

BrindisiReport è in caricamento