Cronaca

Incendio devasta deposito di gomme con copertura in eternit

Diverse squadre di vigili del fuoco sono impegnate dalla scorsa notte in un rogo di vaste dimensioni che ha devastato un deposito di gomme con copertura in eternit situato vicino al centro abitato di San Donaci, sulla strada provinciale per Cellino San Marco. Le fiamme hanno cominciato a prendere consistenza intorno alle ore 3

Il deposito di copertoni devastato dalle fiamme

BRINDISI – Diverse squadre di vigili del fuoco sono impegnate dalla scorsa notte in un rogo di vaste dimensioni che ha devastato un deposito di gomme con copertura in eternit situato vicino al centro abitato di San Donaci, sulla strada provinciale per Cellino San Marco. Le fiamme hanno cominciato a prendere consistenza intorno alle ore 3.

Nel giro di pochi minuti, la scenario si è fatto apocalittico. Una densissima colonna di fumo nero alta decine di metri era visibile nel raggio di chilometri. Dalla caserma dei vigili del fuoco di via Nicola Brandi sono partite due squadre di vigili del fuoco, con il supporto di un’autobotte per il rifornimento idrico. L’incendio interessava un’area di circa 300 metri quadri, in cui erano stoccati un migliaio di copertoni. I pompieri hanno dovuto agire con Incendio deposito gomme San Donaci 4-2maschere e bombole d'ossigeno per non respirare le esalazioni nocive sprigionate dalla combustione.

Non è stato semplice avere la meglio sulle lingue di fuoco, alimentate di continuo dalle sostanze chimiche dei pneumatici. Sul posto si sono recate anche alcune pattuglie di carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana e della locale stazione. Anche Il proprietario del fabbricato, non appena appreso dell’accaduto, ha raggiunto la zona. All’alba, provenivano ancora sinistri bagliori dal deposito.

Dopo ore di dura battaglia, intorno alle ore 7, le fiamme erano sotto controllo. Ma sulla via per San Donaci si trovano ancora un paio di squadre di vigili del fuoco, che hanno dato il cambio ai colleghi in servizio nel turno di notte.

E’ più che concreto il rischio che nell’atmosfera siano state emesse sostanze pericolose per la salute e per l’ambiente in grande quantità. Per questo, verranno con ogni probabilità effettuati dei rilievi da parte di personale del dipartimento di Brindisi di Arpa Puglia.

I militari agiscono invece sul fronte investigativo. Al momento, non si conoscono ancora le cause della combustione. Le forze dell’ordine, in sinergia con i pompieri, sono al lavoro per risalire al punto di origine delle fiamme. 

IL VIDEO DELL'INCENDIO

Aggiornamento - Il fabbricato, intestato a una persona del posto che gestisce un'officina nel centro abitato di San Donaci, confina con una marmeria la cui parete è stata interessata dal calore, anche se non ha riportato danni grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco. Nei pressi del rogo si trovavano anche dei cavi dell'alta tensione. Uno di questi è stato danneggiato dall'incendio. Proseguono i rilievi del caso. 

Incendio copertoni a San Donaci-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio devasta deposito di gomme con copertura in eternit

BrindisiReport è in caricamento