menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio di tubi in plastica, denunciato agricoltore: "Ma non sono stato io"

Identificato O.C., 63 anni, di Oria responsabile della società agricola affittuaria del terreno

MESAGNE - Un agricoltore di 63 anni, residente a Oria, è stato denunciato dagli agenti della polizia locale, chiamati dai vigili del fuoco dopo essere intervenuti per spegnere l'incendio di un ammasso di tubi in plastica, all'alba di oggi, in contrada Verardi, a quasi cinque chilometri da Mesagne. 

INCENDIO MESAGNE DENUNCIA 2-2-2

L'uomo è il responsabile della società agricola titolare del contratto di affitto dei terreni ed è  stato trovato a poca distanza dal punto in cui è divampato il rogo, sulla  provinciale 74 Mesagne-San Pancrazio. Sono stati dati alle fiamme vecchi materiali per irrigazione.  L’agricoltore pur dichiarando di non essere l’autore materiale dell’incendio, non ha saputo motivare agli agenti perché non si fosse attivato a richiedere l’intervento dei vigili del fuoco e delle autorità di pubblica sicurezza considerato il grave pericolo per gli avventori e le colture della zona.

Gli agenti hanno riconosciuto lo stesso individuo come il responsabile, alcuni anni prima, dell’interramento e dello smaltimento di rifiuti nel medesimo terreno, fatti che furono segnalati alla Procura della Repubblica; memoria storica in seguito confermata dalla documentazione conservata presso l’archivio del Comando di Polizia Locale.

L’uomo, pertanto, è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Brindisi per violazione degli articoli 334 e 335 del codice penale «violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro», art. 256-bis d. lgs. 152/06 «combustione illecita di rifiuti contenete materiale in polietilene» e art. 674 «immissione in atmosfera di fumi nocivi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento