Raid incendiario a Mesagne: in fiamme l'auto di un carabiniere

Incendiata la Fiat Punto di un maresciallo dell'Arma che presta servizio in un altro Comune del Brindisino. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri. Si indaga sul movente

foto di repertorio

MESAGNE – Un incendio di origine dolosa la scorsa notte (16 agosto) ha investito la Fiat Punto di un maresciallo dell’Arma dei carabinieri parcheggiata in via Benevento, nella periferia di Mesagne. L’episodio si è verificato intorno all’1. Il veicolo, una Fiat Punto, si trovava nei pressi dell’abitazione del sottufficiale, in una traversa di via Guglielmo Marconi.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi e diverse pattuglia dell’Arma della stazione di Mesagne e della compagnia di San Vito dei Normanni. Le fiamme hanno parzialmente danneggiato il paraurti posteriore della vettura. 

I primi rilievi effettuati sul posto dalle forze dell’ordine, con il supporto anche delle immagini riprese dalle telecamere della zona, hanno permesso di accertare l’origine dolosa del rogo. Il movente del raid è da accertare. Il maresciallo risiede a Mesagne ma presta servizio presso la stazione di un altro Comune della provincia di Brindisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

  • Coronavirus: "Pugliesi di rientro dal Nord contattino le autorità sanitarie"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento