menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le due auto bruciate la notte scorsa a Ceglie Messapica ( foto Stefano Menga)

Le due auto bruciate la notte scorsa a Ceglie Messapica ( foto Stefano Menga)

Incendio doloso, bruciano due auto

CEGLIE MESSAPICA – Un incendio quasi certamente di natura dolosa ha completamente distrutto poco dopo l'una della notte scorsa la Renault Megane di un operatore scolastico di Ceglie Messapica, Pietro Leone di 50 anni, incensurato. L'auto era parcheggiata all'angolo tra via Bologna e via Caserta.

CEGLIE MESSAPICA - Un incendio quasi certamente di natura dolosa ha completamente distrutto poco dopo l'una della notte scorsa la Renault Megane di un operatore scolastico di Ceglie Messapica, Pietro Leone di 50 anni, incensurato. L'auto era parcheggiata all'angolo tra via Bologna e via Caserta.

Le fiamme hanno gravemente danneggiato anche un'Alfa 147 di proprietà di un 36enne, Antonio Ligorio, parcheggiata nelle immediate vicinanze. Sulle cause dell'incendio indagano i carabinieri della locale stazione unitamente ai colleghi della compagnia di San Vito dei Normanni.

Le fiamme oltre a distruggere le due vetture hanno danneggiato anche il prospetto dell'abitazione vicino cui erano parcheggiate. Ad accorgersi del rogo alcuni residenti svegliati dal forte odore di bruciato. La chiamata al 115 è stata immediata ma i pompieri, giunti a Ceglie dal distaccamento di Ostuni, hanno potuto fare ben poco per evitare la distruzione delle due auto.

I carabinieri hanno ascoltato l'operatore scolastico che avrebbe dichiarato di non avere screzi con qualcuno e di non aver ricevuto minacce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento