rotate-mobile
Cronaca

Incendio doloso, distrutto un bar

BRINDISI – A fuoco un'altra attività commerciale: poco dopo le 3 della notte scorsa è stato completamente distrutto dalle fiamme il “Bar Noemi” al civico 73 di via Sant'Angelo a Brindisi, di Noemi Coppola, 22 anni. I piromani dopo aver sfondato la vetrata hanno cosparso di liquido infiammabile l'interno del locale.

BRINDISI ? A fuoco un'altra attività commerciale: poco dopo le 3 della notte scorsa è stato completamente distrutto dalle fiamme il ?Bar Noemi? al civico 73 di via Sant'Angelo a Brindisi, di Noemi Coppola, 22 anni. I piromani dopo aver sfondato la vetrata hanno cosparso di liquido infiammabile l'interno del locale. Sul posto per spegnere l'incendio si sono recati i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Brindisi e per i rilievi di rito gli agenti della Sezione Volanti.

Poco meno di una settimana fa (nella notte tra giovedì e venerdì scorso) fu danneggiata da fiamme di natura dolosa una tabaccheria di via Verona nel capoluogo, nella stessa notte una bomba devastò il bar della stazione di servizio Ies, sull'ex statale 16, la strada che collega Brindisi a San Pietro Vernotico.

A giudicare da come si è ridotto il bar, anche l'incendio doloso della notte scorsa è stato un vero e proprio attentato. Ufficialmente, nessun messaggio intimidatorio, nessun avvertimento. Chi ha agito ha voluto distruggere l?obiettivo. Il Bar Noemi ha sede sotto al palazzo che un tempo ospitava la Pretura di Brindisi, accanto a un supermercato.

La segnalazione alla sala operativa dei Vigili del Fuoco è giunta alle 3,30 della notte scorsa. I pompieri, però, hanno potuto fare ben poco per salvare il bar della 22enne brindisina. Al loro arrivo le fiamme avevano già divorato l'interno. Sul posto si sono recati la giovane commerciante insieme al padre Cosimo, e la polizia. La stabilità della struttura non è stata compromessa, questa mattina la famiglia Coppola è a lavoro per mettere ordine nel locale. Tutto, però, è andato distrutto.

Gli agenti della Sezione Volanti, al comando del vice questore Alberto D'Alessandro, hanno ascoltato la proprietaria del bar e i suoi famigliari e raccolto tutti gli elementi importanti per le indagini. L'attività commerciale è dotata di sistema di video sorveglianza, le telecamere sono piazzate proprio sotto l'insegna. I fotogrammi sono al vaglio degli investigatori. Al momento si indaga a 360 gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio doloso, distrutto un bar

BrindisiReport è in caricamento