menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio al bar alla vigilia dell'inaugurazione: insegna distrutta

Obiettivo il Giba di San Pietro in Bevagna, sulla costa di Manduria: è il secondo in un mese. Il locale è dell'imprenditore di Francavilla Fontana Giovanni Lopalco: "Non mollerò di un centimetro"

FRANCAVILLA FONTANA - Incendiata l'insegna del bar Giba di San Pietro in Bevagna, marina di Manduria, a pochi giorni dall'inaugurazione: il locale è dell'imprenditore di Francavilla Fontana, Giovanni Lopalco, ed è stato preso di mira per la seconda volta in meno di un mese. E' successo nella notte.

Le fiamme

vigili del fuoco-7-7Chiaro il dolo. Le fiamme hanno danneggiato l'insegna del bar e hanno annerito la facciata, provocando danni più consistenti rispetto alla volta precedente, quando l'incendio venne spente da un vigilantes della società Cosmopolitan che si trovò a passare in zona.

Il proprietario

A darne notizia è stato lo stesso titolare, scrivendo un post sulla sua pagina Facebook, dimostrando la propria determinazione: "Certe cose le ho viste nei film e ne ho sentito parlare ai telegiornali, mai pensando che potessero capitarmi", si legge. "Finché avrò la passione per questo lavoro e la voglia di far crescere il nostro territorio, non mollerò di un centimetro", ha aggiunto. Poco prima, nell'immediatezza dei fatti, aveva scritto: "Non è giusto, io non vado a rubare".

I messaggi di solidarietà

Nel giro di pochi minuti, all'imprenditore sono arrivate decine e decine di attestazioni di soliderietà, molte delle quali sul socil network: "Non saranno certamente l'ignoranza e la cotardia di qualcuno a frenare l'entusiamo e la passione che Giovanni mette da sempre nel suo lavoro", ha scritto qualcuno. Lopalco ha iniziato aprendo un bar, il Giba, sotto i portici della piazza della sua città, Francavilla Fontana: negli anni ha inaugurato un locale in via Capitano di Castri, sempre a Francavilla, per poi pensare all'investimento a Campomarino di Maruggi e infine a quello a San Pietro in Bevagna.

Luigi Vitali-2 Un'immediata azione di contrasto è stata chiesta dal senatore francavillese Luigi Vitali, capogruppo di Forza Italia, in Commissione Antimafia: " Ancora un atto criminale che potrebbe essere il preludio ad un’azione della criminalità nella località turistica oppure la reazione di chi non vorrebbe un concorrente. In ogni caso è necessaria un’adeguata azione di contrasto per sedare sul nascere episodi che minano la sicurezza dei cittadini e la libera impresa garantita dal nostro ordinamento", dice il parlamentare.

"Oggi stesso ho scritto al prefetto di Taranto perché predisponga quanto necessario per coordinare le forze dell’ordine nel dare un’adeguata risposta a simili episodi che, sono sicuro, nessuno ha sottovalutato. Esprimo la mia vicinanza e solidarietà all’imprenditore Lopalco Giovanni per questi vili episodi”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento