Cronaca Via Ugo Betti

Incendio in appartamento: disabile salvato dai vigili del fuoco, moglie colta da malore

Una donna ricoverata in terapia intensiva a causa di un attacco cardiaco dovuto allo spavento, il marito disabile intossicato e paura per altri condomini. E' questo il bilancio di un incendio che si è sviluppato intorno alle 4.30 di oggi in un palazzo sito al civico 12 di via Ugo Betti al quartiere Paradiso a Brindisi in casa di una coppia, G.Z. e A.C. entrambi 67enni

BRINDISI – Una donna ricoverata in terapia intensiva a causa di un attacco cardiaco dovuto allo spavento, il marito disabile intossicato e paura per altri condomini. E’ questo il bilancio di un incendio che si è sviluppato intorno alle 4.30 di oggi in un palazzo sito al civico 12 di via Ugo Betti al quartiere Paradiso a Brindisi in casa di una coppia, G.Z. e A.C. entrambi 67enni.

Grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco e alla collaborazione degli altri cittadini si è evitata la tragedia, anche se ora si teme per le sorti della Il vano in cui si trovava la lavatrice-2donna che presa dallo spavento, come già accennato, è stata colta da un attacco cardiaco e trasferita d’urgenza in ospedale. Il marito, allettato, infatti, è rimasto bloccato in casa mentre le stanze si riempivano di fumo rischiando di rimanere intossicato, la moglie è stata presa dal panico “salvate mio marito che non può muoversi” urlava a squarciagola mentre alcuni cittadini tentavano di domare le fiamme. Il marito è stato salvato poco dopo dai vigili del fuoco che lo hanno prelevato dal letto e portato all’esterno, è stato soccorso da un’ambulanza del 118 e poi dopo qualche ora dimesso, le sue condizioni sono buone (nella foto a destra, il punto in cui si trovava la lavatrice).

L’incendio, da quanto è stato accertato si è sviluppato su una “ciabatta” collegata alla lavatrice che si trovava in uno stanzino adiacente la camera da letto, c’è stata una sfiammata e poi il fumo. L’appartamento, che si trova al pian terreno, è stato invaso da una coltre di fumo nera, così come le altre abitazioni del palazzo, tutti gli occupanti del palazzo si sono messi in salvo portandosi per strada, tranne il padrone di casa, bloccato nel letto. I più coraggiosi allora hanno tentato di spegnere l’incendio coprendolo con tappeti e gettandovi sopra secchiate di acqua, riuscendoci.

Purtroppo però la camera da letto dove si trovava immobilizzato il 67enne era piena di fumo, l’aria era irrespirabile. Solo l’intervento dei vigili del fuoco, giunti in pochi minuti dal comando provinciale di via Brandi, ha potuto evitare il peggio per il povero uomo bloccato nel letto. Lo spavento per la moglie, però, è stato troppo, e il suo cuore non ha retto, poco ha accusato un malore ed è stata portata in ospedale.

I danni nel palazzo sono limitati a pareti annerite ed è stato dichiarato agibile. Anche nell'appartamento colpito dall'incendio i danni non sono gravi, è andato distrutto lo stanzino dove è scoppiato il rogo ma il resto della casa è abitabile. 

Incendio appartamento in via Ugo Betti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in appartamento: disabile salvato dai vigili del fuoco, moglie colta da malore

BrindisiReport è in caricamento