Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Alessandro Favia

Strage di auto nella notte: incendio e paura in un condominio

Notte di fuoco la scorsa notte, in via Chimienti a Brindisi dove nel parcheggio di un condominio che si affaccia anche su via Favia, si è sviluppato un grosso incendio che ha coinvolto otto auto. La richiesta di intervento alla sala operativa dei vigili del fuoco è giunta intorno alle 4

BRINDISI – Notte di fuoco la scorsa notte, in via Chimienti a Brindisi dove nel parcheggio di un condominio che si affaccia anche su via Favia, si è sviluppato un grosso incendio che ha coinvolto otto auto. La richiesta di intervento alla sala operativa dei vigili del fuoco è giunta intorno alle 4, sul posto si sono recate due squadre che hanno dovuto lavorare a lungo prima di sedare completamente il rogo e dichiarare la zona fuori pericolo. I veicoli coinvolti sono una Subaru, una Opel Corsa, una Fiat Croma e una Opel Agila, una Hyundai, una Renault Scenic, Una Fiat Panda e una Lancia Musa.

Tensione e anche rabbia tra i condomini, il fumo sprigionatosi dal grosso rogo ha invaso gli appartamenti rendendo l’aria irrespirabile. Quattro auto sono andate completamente distrutte, le altre hanno subito danni di diversa entità, ma tutti molto gravi. Sulla base dei rilievi condotti dalle pattuglie della Sezione volanti, intervenute sul posto, la ha avviato le indagini tese a fare luce sulla vicenda. Le cause dell’incendio non sono ancora state individuate, ma si teme una azione dolosa che ha poi coinvolto tutte le vetture parcheggiate nell'area.

Ulteriori sopralluoghi sono stati eseguiti anche in mattinata. Ma ormai a Brindisi, all'inizio di una campagna elettorale sin qui concentrata solo sui nomi e non sui problemi della città, avanza in maniera sempre più pressante il problema della sicurezza dei cittadini e dei loro beni. Quasi ogni notte si registrano incendi di veicoli, ed ormai chiaro che il fenomeno è fuori controllo. Brindisi non ha i problemi di altre grandi città pugliesi, come il capoluogo di regione, dove imperversano le guerre tra bande rivali, ma soffre ancora il peso di una criminalità diffusa, e di un inquinamento sociale ancora diffuso che determina condizioni di illegalità in cui - come più volte è stato dimostrato - pesca anche una certa politica per costruire i propri consensi.

L'incendio della scorsa notte ha lasciato uno scenario tutt'altro che rassicurante sullo stato della sicurezza in città. Una distesa di carcasse fumanti ai piedi di un palazzo di civili abitazioni, un evento che potrebbe coinvolgere tutti considerando che chi si dedica agli attentati col fuoco, anche per motivi futili, non calcola certo il danno che può provocare a terzi estranei a beghe ritorsive o a regolamenti di conti. Questa è la situazione reale, che non va assolutamente minimizzata ma deve essere al centro dell'iniziativa politica di chi vuole governare la città senza commistioni con settori che praticano l'illegalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di auto nella notte: incendio e paura in un condominio

BrindisiReport è in caricamento