menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di nuovo in fiamme l'area protetta della Quatina sulla costa sud

Due ore di fuoco nella palude costiera della Quatina, tra Torre San Gennaro e Lido Presepe, la piccola zona umida grazie alla quale il Comune di Torchiarolo recentemente ha potuto ottenere i finanziamenti per una serie di interventi sul proprio litorale

TORRE SAN GENNARO (Torchiarolo) – Due ore di fuoco nella palude costiera della Quatina, tra Torre San Gennaro e Lido Presepe, la piccola zona umida grazie alla quale il Comune di Torchiarolo recentemente ha potuto ottenere i finanziamenti per una serie di interventi sul proprio litorale.

La Quatina però continua a rimanere alla mercé di vandali e incendiari: gli incendi si ripetono ogni anno, e questa volta le fiamme sono divampate alla fine della stagione balneare, in una giornata calda ma non quanto quelle di luglio e di agosto. E comunque l’autocombustione è da escludere assolutamente: o si tratta di dolo, oppure di una azione colposa.

Incendio Quatina Torre San Gennaro-3

Il risultato è lo stesso: la distruzione del canneto (circa un ettaro) con tutto ciò che di fauna conteneva. Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale, i volontari della Protezione civile di San Pietro Vernotico e la polizia locale di Torchiarolo con il comandante Lorenzo Renna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento