menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da www.gofasano.com

Foto da www.gofasano.com

Pub nel mirino degli incendiari: quarto attentato in pochi mesi

Si tratta del locale notturno “Ciporti” ubicato nei portici delle Teresiane in pieno centro a Fasano

FASANO – Attentato incendiario nella notte i danni del pub “Ciporti” ubicato nei portici delle Teresiane in pieno centro a Fasano. Si tratta del quarto danneggiamento ai danni degli stessi imprenditore nel giro di pochi mesi. Il locale, infatti, aveva riaperto i battenti da pochi giorni, dopo la chiusura dovuta a un altro incendio che aveva provocato ingenti danni appiccato nella notte tra il 19 e il 20 agosto.

L'attentato del 20 agosto 

Intorno alle 4.30 di oggi, sabato 7 dicembre, ignoti hanno parcheggiato una Fiat Panda (risultata poi rubata poche ore prima a Fasano) davanti all’ingresso del locale, sotto ai portici dove sono dislocati tavolini e sedie, appiccando il fuoco. Le fiamme hanno distrutto l’auto e il portone di ingresso, il fumo ha invaso gli interni del locale. Sul posto oltre ai vigili del fuoco, giunti dal distaccamento di Ostuni, si sono recati i carabinieri che hanno avviato le indagini.

Oltre all’incendio del 20 agosto i titolari, due fratelli del posto, hanno subito altri attentati incendiari: la mattina di Ferragosto ignoti hanno tentato di mettere fuoco al locale ma non riuscendo a sfondare il portone le fiamme non hanno provocato grossi danni. Tra il 29 e il 30 agosto a Torre Canne presso l’area portuale dove il locale ha la sede estiva, è stata incendiata l’auto del titolare. 

Al vaglio dei carabinieri, le indagini sono coordinate dal capitano della compagnia di Fasano Daniele Boaglio, i fotogrammi delle telecamere installate nel centro di Fasano, le stesse che hanno ripreso anche gli attentati precedenti. Importante per fare chiarezza sulla vicenda e trovare i responsabili di questo atto ai danni di chi tenta di lavorare onestamente, anche la collaborazione delle stesse vittime e la testimonianza di chi può aver notato movimenti sospetti o addirittura gli incendiari in azione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento