Cronaca

Incendio di rifiuti nelle campagne: un uomo bloccato dopo un inseguimento

Denunciato un 68enne di Villa Castelli sospreso dai carabinieri forestali mentre bruciava materiale plastico frammisto a residui vegetali

I carabinieri forestali del Nucleo Investigativo (Nipaaf) di Brindisi, impegnati nel concludere un’operazione fra Francavilla Fontana e Villa Castelli, hanno individuato una colonna di fumo nerastro provenire dalle campagne di quest’ ultimo Comune.

Raggiunto immediatamente il posto, in contrada Antoglia, hanno individuato un uomo intento a bruciare, all’ interno di un fondo rustico, cumuli di rifiuti, soprattutto materiale plastico frammisto a residui vegetali.

Carabinieri Forestali Nucleo Investigativo BRINDISI-2

Alla vista dei militari, l’uomo è salito sul suo autocarro e si è dato alla fuga. Ne è scaturito subito un inseguimento fra le strade interne dell’agro di Villa Castelli, per circa tre chilometri, dopodiché la pattuglia dei Carabinieri Forestali è riuscita a bloccare l’incendiario fuggitivo.
Questi è stato identificato, trattasi di N.B., di 68 anni, di Villa Castelli, quindi deferito alla Procura della Repubblica di Brindisi, per il reato di combustione illecita di rifiuti. L’ autore del fatto sarà anche obbligato alla bonifica del sito inquinato.

Lo specifico reato, rubricato fra i delitti per la sua pericolosità, è stato inserito nel Testo Unico dal 2014, attesa la gravità del fenomeno, che in certe aree, come la cosiddetta “Terra dei Fuochi” in Campania, aveva provocato un allarme sociale e sanitario generalizzato.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio di rifiuti nelle campagne: un uomo bloccato dopo un inseguimento

BrindisiReport è in caricamento