Teli di plastica incendiati nei campi: denunciato un brindisino

Un dipendete di un'azienda agricola sorpreso dai forestali in contrada Restinco, mentre bruciava cumuli di rifiuti

I carabinieri forestali della Stazione di Brindisi, nel corso di un pattugliamento di contrasto agli illeciti ambientali, hanno avvistato un fumo nero proveniente dalle campagne di contrada Restinco-Marmorella, a ovest della città.

Recatisi immediatamente sul posto, i militari hanno individuato una persona che aveva dato fuoco a cumuli di rifiuti, principalmente teli in plastica usati in agricoltura, all’ interno di un canale di raccolta delle acque superficiali. Poco distante, si notavano altri mucchi, già combusti, verosimilmente dati alle fiamme in giorni precedenti.

La persona identificata, C.F., brindisino di 48 anni, è risultato essere un operaio di un’attigua azienda agricola, evidentemente dedito a smaltire illecitamente i rifiuti prodotti. E’ stato denunciato per combustione illecita di rifiuti. 

Dunque, ennesimo episodio di rogo di rifiuti anche pericolosi, nelle campagne della nostra provincia, e nonostante le limitazioni agli spostamenti imposte dai decreti governativi per l’“emergenza Covid-19”. I Carabinieri Forestali, tuttavia, continuano a tenere alta la guardia nel contrasto agli illeciti ambientali ed a vigilare sul territorio, anche in considerazione di questo particolare periodo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento