Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Incidente all'ingresso di Brindisi, saltano i tombini al porto

Il maltempo ha causato un incidente alle porte di Brindisi. Allagamenti al Casale e in via Tor Pisana. Saltano alcuni tombini nel porto

BRINDISI – Anche se in misura nettamente ridotta rispetto ai comuni della provincia finiti “nell’occhio del ciclone”, anche nel capoluogo il maltempo ha provocato dei disagi, causando un incidente che fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze sulla strada statale 613 Brindisi-Lecce, all’altezza del famigerato curvone che precede il distributore di benzina Totaol-Erg, prima dello svincolo per la zona industriale.

La Punto coinvolta nell'incidente-3

La pioggia si è abbattuta con particolare intensità sulla litoranea a sud di Brindisi. Alle prime luci del giorno i vigili del fuoco sono intervenuti presso il canile comunale di contrada Santa Lucia, per liberare dall’acqua gli alloggi degli amici a 4 zampe. Intorno alle 13, la pioggia battente ha reso quasi impercorribili le solite strade soggette a facili allagamenti: via Amerigo Vespucci (rione Casale), alcuni tratti di via Fulvia (fra le vie Appia e Cappuccini) e via Tor Pisana.

I vigili urbani sulla statale-2

E l’asfalto viscido, come detto, ha giocato un brutto scherzo a un automobilista di Bisceglie che insieme alla moglie procedeva a bordo di una Fiat Punto. Intorno alle ore 12,45, l’auto, a seguito dell’urto con un camion, si è scontrata con i new jersej dello spartitraffico, fermandosi al centro della carreggiata. Fortunatamente  è stato scongiurato il rischio, più che concreto, che altre vetture restassero coinvolte nell’incidente, grazie al tempestivo intervento degli agenti della polizia municipale e dei poliziotti della Sezione volanti. La donna è stata trasportata in ospedale per accertamenti. Il marito è uscito illeso dal sinistro. Illeso anche il conducente del Tir.

L’amministrazione comunale e la Protezione civile stanno tenendo sotto controllo la situazione di Canale Patri. Presso la banchina carbonifera del porto, nel Seno di Levante, i liquami sono tracimati da un tombino, a pochi passi dalla nave da crociera Voyager, arrivata in mattinata con 500 passeggeri e 220 membri dell’equipaggio. L’aria era appestata da un fetore insopportabile. Si è ripetuta, quindi, la figuraccia già fatta in settimana con i passeggeri della Zenith. Anche loro, infatti, avevano trovato una banchina ricoperta di liquami.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente all'ingresso di Brindisi, saltano i tombini al porto

BrindisiReport è in caricamento