menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'impatto tra il furgone e la Citroen C3

L'impatto tra il furgone e la Citroen C3

Incidente: i due feriti non sono gravi

SAN PIETRO VERNOTICO – E' stata ricoverata nel reparto di ortopedia con una frattura alla scapola e altre ferite guaribili in 25 giorni l'avvocatessa sanpietrana Manuela Greco, 37 anni, rimasta coinvolta questa mattina in un pauroso incidente sulla ex statale 16.

SAN PIETRO VERNOTICO - E' stata ricoverata nel reparto di ortopedia con una frattura alla scapola e altre ferite guaribili in 25 giorni l'avvocatessa sanpietrana Manuela Greco, 37 anni, rimasta coinvolta questa mattina in un pauroso incidente sulla ex statale 16, la strada che collega San Pietro al capolugo, a meno di un chilometro dall'incrocio per Tuturano. Meno grave, invece, Marco Orofalo di Cellino San Marco, anche lui coinvolto nel sinistro e trasportato in ospedale. Illesi, invece, gli altri due automobilisti, un pensionato di Tuturano e un operaio di Cellino San Marco, entrambi sono rimasti sul luogo del sinistro fino a quando non sono stati eseguiti tutti i rilievi. Per l'avvocatessa si era temuto il peggio.

Le cause dell'incidente sono tutte da chiarire, forse alla base c'è un sorpasso azzardato ma la dinamica è da brivido. La sua auto, una Citroen C3, dopo aver urtato una Opel Agila che la precedeva, con a bordo l'anziano di Tuturano, ha impattatato frontalmente con la Classe A condotta da Orofalo e poi si è piegata su un lato dalla parte del guidatore fermandosi al centro della carreggiata nell'esatto momento in cui sopraggiungeva il furgone con a bordo l'operaio cellinese. Fortunatamente l'impatto non è stato violento. La donna è stata estratta dall'abitacolo da alcuni automobilisti e dai vigili del fuoco, cosciente ma sotto shock. Sia alla Mercedes che alla Citroen della 37enne sono scoppiati entrambi gli airbag, segno che l'impatto è stato violento.

Entrambe le vetture sono gravemente danneggiate. Dei rilievi si sono occupati i carabinieri della stazione di Tuturano, il tratto di provinciale che collega San Pietro all'incrocio per Tuturano, invece, è stato chiuso al traffico fino a quando i mezzi non sono stati rimossi. Della viabilità si sono occupati gli agenti della polizia municipale di Brindisi e San Pietro ognuno per i territori di competenza. La Citroen e la Classe A sono state rimosse con il carro attrezzi e trasferite nel deposito giudiziario Tarantini in attesa di ulteriori accertamenti.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento