Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

Si svolgeranno lunedì 14 ottobre alle 16. La salma giungerà a casa in tarda mattinata

TUTURANO – Si svolgeranno lunedì 14 ottobre alle 16 i funerali del dipendente comunale Desiderio Serio, scomparso all’alba di sabato scorso in seguito a un incidente stradale verificatosi sulla strada statale 613 che collega Lecce a Brindisi. La salma del 59enne, giungerà dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, presso la sua abitazione, sita in via Sant’Anastasio a Tuturano, nella tarda mattinata di domani. Le esequie saranno celebrate presso la Chiesa Santissima Addolorata.

Desiderio Serio, conosciuto come Derio, originario di San Donaci, lascia la moglie Anna, le figlie Ramona e Katia, la sorella Pasquina e il nipotino Joele a cui era molto legato. Dal 2010 lavorava presso l’Ufficio Attività produttive del Comune di Brindisi, a Tuturano era molto conosciuto, così come fuori provincia. Lo testimonia la sua bacheca Facebook che pochissime ore dopo la notizia della sua scomparsa è stata inondata di messaggi di cordoglio. Il 59enne ha trovato la morte sulla 613 alle 4.30 circa di sabato 12 ottobre. Tornava a bordo della sua Renault Clio, da una festa insieme a un 40enne di San Pietro Vernotico, D.F.

L'incidente 

Un carabiniere forestale brindisno, Giuseppe Calianno, in servizio a Matera, ha imboccato la superstrada contromano a bordo della sua Bmw. Forse all’altezza di Torchiarolo, una decina di chilometri più avanti rispetto al luogo dell’incidente. All’altezza della zona industriale di Surbo si è schiantato contro la Clio su cui viaggiava Serio insieme al suo amico. Per il 59enne non c’è stato scampo, le lesioni riportate in seguito al violento urto gli sono state fatali. È deceduto sul colpo, la salma è stata portata presso la camera mortuaria del Vito Fazzi di Lecce in attesa del nulla osta da parte del magistrato di turno. Il suo amico e Calianno sono stati portati in ospedale. Il primo è stato dimesso in serata con contusioni. Il carabiniere, risultato positivo all’alcol test (gli sono stati riscontrati 1,8 grammi per litro, il minimo consentito è 0,5) ha riportato fratture agli arti inferiori e dovrà essere operato. È stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale.

Gli agenti della Polizia stradale di Lecce, coordinati dalla dottoressa Lucia Tondo, sono ancora a lavoro per ricostruire con esattezza la dinamica. Al vaglio i fotogrammi delle telecamere Anas installate sulla statale. Al momento non è stato accertato per quanti chilometri Calianno ha guidato contromano, si parla di dieci. Le prime segnalazioni su un veicolo che procedeva nel senso opposto a quello di marcia, alle sale operative della Polizia stradale di Brindisi e Lecce sono giunte dal tratto compreso fra San Pietro Vernotico e Torchiarolo.

Era notte e il traffico non era intenso come di giorno ma il venerdì sera molti giovani del Brindisino si dirigono nel Leccese per trascorrere la notte in giro tra i locali e le discoteche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

Torna su
BrindisiReport è in caricamento