menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La bici di Arseni

La bici di Arseni

Incidente, muore un ciclista

CELLINO SAN MARCO – Un tragico incidente stradale si è verificato poco prima delle 20,30 di oggi sulla provinciale 75, la strada che collega Cellino San Marco a San Donaci: una Volvo V4 con a bordo due giovani cellinesi.

CELLINO SAN MARCO - Un tragico incidente stradale si è verificato poco prima delle 20,30 di oggi sulla provinciale 75, la strada che collega Cellino San Marco a San Donaci: una Volvo V4 con a bordo due giovani cellinesi, Pierluigi Ferulli 26 anni e Paolo Martina 31, ha travolto una bicicletta condotta dal 51enne Antonello Arsieni, anche lui di Cellino. Quest'ultimo è stato scaraventato nelle campagne circostanti ed è deceduto sul colpo. La sua bicicletta si è accartocciata. I due giovani, sotto shock, si sono precipitati in soccorso dell'uomo ma per lui non c'era più nulla da fare.

Sul posto si è recata anche un'ambulanza del 118, i medici, però, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Arsieni. I carabinieri della stazione di Cellino San Marco hanno proceduto con i rilievi di rito tesi a stabilire l'esatta dinamica dell'incidente. La Volvo appartiene al 31enne Paolo Martina ma era condotta dal suo amico Pierluigi. I due giovani si stavano recando a San Pancrazio per disputare una partita di calcetto quando sulla strada per San Donaci hanno incrociato la bicicletta condotta dal 51enne.

Per stabilire l'esatta dinamica dell'incidente e appurarne le cause serviranno ulteriori perizie. Non è ancora stato accertato se la vittima procedesse nella stessa direzione della vettura o se proveniva invece dalla direzione opposta percorrendo la corsia sbagliata. I due giovani sono stati condotti in caserma per essere ascoltati dai carabinieri, e come da prassi, il guidatore è stato sottoposto all'alcoltest. Il pubblico ministero di turno, Giuseppe De Nozza, titolare delle indagini, aprirà un'inchiesta per omicidio colposo, un atto dovuto, teso a chiarire le cause e le varie responsabilità dei soggetti coinvolti nell'incidente.

La salma del 51enne è stata trasferita nella camera mortuaria del cimitero di Brindisi in attesa del nulla osta da parte del magistrato. La Volvo e quello che resta della bicicletta sono stati rimossi con il carro attrezzi e trasferiti nel deposito giudiziario Tarantini per essere sottoposti a ulteriori perizie. Antonello Arsieni, ex pasticcere, dopo essersi separato dalla moglie con la quale aveva avuto due figli Sharon e Maurizio, viveva insieme al padre in via Mario Pagano a Cellino San Marco, la madre è deceduta qualche mese fa.

Perchè stesse percorrendo la strada provinciale per San Donaci per altro non illuminata, non è ancora stato accertato. La vittima a volte aveva strani comportamenti: la scorsa estate, di notte, percorse in auto a tutta velocità la battigia di una spiaggia a Torre San Gennaro, poi al bar disse che aveva visto gli alieni. I carabinieri valuteranno ogni aspetto della tragica vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento