Incidenti stradali

Asfalto ghiacciato: incidenti a catena, chiuso un tratto della statale 7

La coda della perturbazione che sta ancora flagellando il Salento ha provocato stamani una serie di incidenti stradali a catena sulla statale 7 Brindisi-Taranto, provocati dallo strato di grandine e pioggia mista a nevischio depositatosi sull'asfalto

coda sulla statale 7 incidente-2BRINDISI - La coda della perturbazione che sta ancora flagellando il Salento ha provocato stamani una serie di incidenti stradali a catena sulla statale 7 Brindisi-Taranto, provocati dallo strato di grandine e pioggia mista a nevischio depositatosi sull'asfalto (video). Sul posto ci sono due squadre dei vigili del fuoco, due dei vigili urbani del capoluogo e una della Polstrada. La statale è stata chiusa all'altezza di Restinco. Il primo 9incidente è avvenuto all'altezza del distributore di metano a pochi chilometri da Brindisi in direzione Taranto, ed ha coinvolto una Mini condotta da una donna e una Fiat Croma guidata da un uomo, entrambi rimasti illesi. Il secondo incidente poco più avanti, tra una Volkswagen Lupo ed Citriene C£: nel primo caso guidava una donna, nel secondo un uomo, senza passeggeri a bordo.

incidente statale7-2Qui c'è stato l'investimento di un soccorritore, un automobilista che si era fermato per prestare aiuto alla conducente della Lupo. L'uomo è stato preso a bordo da un'ambulanza del 118 e trasferito all'ospedale Perrino del capoluogo. Nel frattempo i vigili urbani hanno deciso di chiudere al traffico il tratto di superstrada interessato dalla lastra scivolosa di grandine e nevischio, deviando il traffico sulla complanare destra, sempre in direzione Taranto, in attesa del ripristino di condizioni normali di agibilità del fondo stradale. Altri incidenti si stanno verificando su altre arterie a scorrimento veloce: uno è avvenuto all'altezza di Cerano sulla superstrada 613 Brindisi-Lecce in direzione Brindisi, con feriti. Circa un chilometro di coda anche in questo caso.

vigili del fuoco statale7 superstrada-2

incidente 613 altezza Cerano-2La grandinata si è verificata tra le 7,30 e le 8 di questa mattina, ed ha interessato maggiormente la fascia costiera, tra Torre Guaceto-Apani sulla superstrada 379, l'adiacente tratto della ex statale 16, quindi la supestrada 7 sino a Restinco, e la superstrada 613 sino a Cerano. Un grande groppo che ha scaricato ghiaccio, cambiando improvvisamente le condizioni di sicurezza del manto stradale, che sono diventate insidiose. Chi non ha moderato la velocità oppure ha utilizzato impropriamente i freni si è trovato in grosse difficoltà.

Grandinata sulla 379-2Grazie all'intervento immediato dei vigili del fuoco, della Polstrada e dei vigili urbani di Brindisi i disagi per automobilisti e camionisti incolonnati a causa degli incidenti avvenuti sulle statali 7 e 613 si sono ridotti al minimo possibile. Da quanto si è potuto apprendere, vi sono più danni ai veicoli che alle persone. Il vento di maestrale dovrebbe sospingere i residui di perturbazione verso sud-est, liberando la Puglia meridionale da queste condizioni climatiche da pieno inverno, che hanno già rovinato il week-end pasquale.

Aggiornamento - Nell'incidente verificatosi sulla superstrada Lecce-Brindisi, all'altezza di Cerano, è rimasta coinvolta una sola auto: una Volkswagen Gti condotta dal 27enne F. G., di San Pietro Vernotico. Il ragazzo, per cause da accertare, ha perso il controllo del veicolo, finendo addosso al tratto di guardrail che delimita una piazzolla di sosta. Il giovane si stava recando a lavoro nello stabilimento petrolchimico. Giunta subito sul posto, un'ambulanza del 118 lo ha accompagnato in ospedale. Fortunatamente sembra non versi in gravi condizioni. La viabilità è stata gestita da una pattuglia della polizia Stradale, supportata da una squadra dell'Anas e dai vigili del fuoco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asfalto ghiacciato: incidenti a catena, chiuso un tratto della statale 7

BrindisiReport è in caricamento